Impianto Fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico è un sistema elettrico che funziona attraverso l'assemblaggio di appositi strumenti, i quali hanno la capacità di incamerare l'energia solare per poi trasformarla in corrente continua, la stessa utilizzata nelle normali abitazioni. Il termine deriva dall'unione della parola greca 'phos', la quale significa luce e la parola 'volt', ossia l'unità di misura della tensione elettrica. Il significato di fotovoltaico può essere quindi riassunto come 'trasformazione della luce in energia elettrica'.

Le principali componenti di un sistema di tipo fotovoltaico sono due: i pannelli fotovoltaici e l'inverter. I pannelli fotovoltaici sono dei moduli, i quali vengono fissati su una struttura di supporto e hanno la funzione di incamerare le radiazioni solari per poi trasformarle in energia elettrica. L'inverter è, invece, lo strumento che converte l'energia elettrica accumulata dai pannelli fotovoltaici in corrente continua.

I diversi tipi di celle solari e di inverter

Le celle che costituiscono i pannelli fotovoltaici possono essere di diversi tipi. Distinguiamo celle monocristalline, ... continua


Articoli su : Impianto Fotovoltaico


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Impianti fotovoltaici

      installazione fai da te dei pannelli fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici hanno la funzione di catturare l'energia del sole e di trasformarla in corrente alternata. I pannelli dei quali sono dotati sono dei semiconduttori capaci di generare elettri
    • Pannelli fotovoltaici

      Impianto fotovoltaico domestico Esistono diversi tipi di pannelli fotovoltaici, diversamente performativi e diversamente costosi. Ogni abitazione necessita di un impianto dal giusto dimensionamento ed è ancora in vigore il decreto g
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , celle policristalline e celle amorfe. Le prime offrono un'alta capacità di accumulo dei raggi solari, stimata intorno al 15%. Data l'elevata qualità dei materiali, questo tipo di celle risulta molto costoso. Le seconde permettono un buon rendimento, quantificabile intorno al 10% e hanno un prezzo più basso rispetto alle celle monocristalline. Le celle amorfe hanno un rendimento di circa il 5%, ma hanno il vantaggio di accumulare l'energia anche quando il cielo è coperto. Inoltre, sono adattabili a qualsiasi tipo di costruzione.

      Esistono due tipi di inverter: Stand alone e Grid connected. Il primo viene generalmente installato presso impianti isolati e ha la capacità di convertire l'energia accumulata nella batterie delle celle fotovoltaiche. Il secondo viene invece impiegato negli impianti collegati alla rete elettrica nazionale, con la quale avviene uno scambio energetico bidirezionale.

      Dove installare un sistema fotovoltaico

      I pannelli possono essere montati su qualsiasi tipo di superficie. Le possibilità di installazione sono molteplici e vanno valutate in base agli spazi di cui si dispone. Principalmente, gli impianti fotovoltaici vengono installati sopra il tetto tramite un apposito telaio. In alternativa è possibile integrarli nel tetto stesso, ad esempio in sostituzione delle tegole, montarli sulla facciata dell'immobile, sul terrazzo o addirittura a terra, soluzione economica ma poco accattivante dal punto di vista estetico. È fondamentale che i pannelli fotovoltaici siano rivolti verso sud e che nelle vicinanze non siano presenti ingombri come alberi, antenne per la ricezione del segnale televisivo, camini, lucernari e qualsiasi altro tipo di ostacolo che possa limitare l'esposizione dei pannelli alle radiazioni solari.

      Vantaggi di un impianto fotovoltaico

      Gli impianti fotovoltaici presentano diversi vantaggi: sfruttano il sole, fonte di energia inesauribile, pulita e gratuita; non inquinano, in quanto non utilizzano combustibili fossili, non producono gas di scarico, né scorie di nessun tipo; permettono di variare la potenza dell'impianto elettrico semplicemente aumentando o diminuendo il numero di moduli installati; consentono di accumulare e di utilizzare l'energia elettrica anche in caso di crisi energetiche; hanno bisogno di una scarsa manutenzione e godono di lunga durata; una volta terminato il ciclo di utilizzo, la maggior parte dei materiali utilizzati può essere riciclata. L'unico svantaggio degli impianti fotovoltaici è rappresentato dal costo iniziale, il quale è comunque ridotto grazie alla presenza degli incentivi statali. Con il trascorrere del tempo, i costi di acquisto e d'installazione vengono totalmente ammortizzati, poiché a seguito dell'installazione, non sarà più necessario sostenere i costi mensili per l'acquisto di energia elettrica.