Lampadari fai da te

Come creare lampadari fai da te per la cucina

Con il fai da te è possibile ottenere splendidi lampadari per rendere sempre più personale e accogliente la propria cucina, donando un tocco di eccentricità all'ambiente e allo stesso tempo dosare la luminosità.

Creare lampadari fai da te per la cucina è semplicissimo. Le idee sono tantissime, basta scegliere il materiale, lasciarsi ispirare dal modello che rappresenti il proprio gusto, e infine avere una buona dose di manualità.

Si possono creare lampadari ricavati dai fiocchi di polistirolo, semplicemente incollando tra di loro i vari fiocchi, posizionarli sul fil di ferro, in modo tale da creare una campana.

In alternativa si possono realizzare lampadari con vasetti o bottiglie di vetro riciclati, nei quali è possibile sistemare delle lampadine, o addirittura delle candele, per creare un effetto decisamente suggestivo.

Lampadari unici nel genere, possono essere costruiti con cannucce di plastica, penne biro, o con semplici e comuni grucce da appendi abiti: dando vita così un impatto estetico decisamente coreografico.

Lampadari fai da te cucina vetro

KINGSO Retro rosone supporto del gancio del piatto 105 millimetri lampadario a sospensione luce della lampada di montaggio di accessori fai da te Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,68€
(Risparmi 21,72€)


Lampadari fai da te di carta

Lampadari fai da te con carta Esistono molte soluzioni per realizzare splendidi lampadari fai da te di carta.

La carta è un materiale completamente riciclabile, grazie a questa sua caratteristica si può ottenere un lampadario con le pirofile di carta che si è soliti utilizzare per la cottura dei biscotti.

Incollando tutti questi semplici pezzi di carta si forma una sfera, fino ad ottenere la forma voluta. E’importante lasciare lo spazio per il portalampade con lampadina integrata, in modo da favorirne l’aggancio al soffitto.

Un’idea completamente ecologica e unica nel suo genere.

Un altro bellissimo lampadario può prendere forma con la carta di riso, la carta velina o addirittura con vecchie carte geografiche.

Anche in questo caso, incollando i pezzi di carta ritagliati con cura, fino ad avvolgere tutti i lati intorno ad uno scheletro di fil di ferro, dotato all’interno dell’apposito portalampada si ottiene un bel lampadario.

Il filo di ferro per questo tipo di lampadario è molto utile, in quanto è un materiale decisamente modellabile. Per questo si possono ottenere le forme più svariate. Una classica forma è quella del parallelepipedo.

  • Lampadario in ferro battuto e vetro soffiato della Mondoluce Probabilmente i lampadari in ferro battuto sono la forma più antica di lampadari creati dall'uomo. Abbandonati nel periodo del Barocco, quando la predilezione per decorazioni molto ricche portarono ...
  • Esempio di lampada a sospensione Il soggiorno è una delle stanze più importanti di una casa perchè rappresenta in un certo senso il cuore pulsante dell'intera abitazione. È qui infatti che si svolgono la maggior parte delle attività ...
  • Lampada Bloom C1 - Kartell Le varianti diverse delle lampade Kartell Bloom creano un giardino di luce nella vostra casa. La serie di lampade, infatti, ripropone una bouquet di fiori con petali che nascondono le diverse lampad...
  • Lampade Cindy Kartell L'aspetto estetico di ogni ambiente in cui si inserisce una lampada del gruppo Kartell è destinato ad arricchirsi. Queste lampade, infatti, non sono solo oggetti fini a loro stessi e, quindi, solo con...

Pixnor 30M chiaro cristallo come perline dal rotolo per la decorazione di partito di nozze fai da te

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,59€


Come creare lampadari fai da te di legno

Lampadario fai da te di legno Una soluzione originale sono i lampadari fai da te in legno.

Per gli amanti del bricolage, il legno è da sempre il materiale preferito perché dona un aspetto di eleganza vintage all’ambiente.

Si possono impiegare dei rametti o pezzi di legno a listelli, sia di legno grezzo che acquistato in un negozio di bricolage, di qualunque forma e dimensione.

Una volta preso il materiale è importante che i pezzi siano tutti della stessa dimensione. Individuata la posizione che dovranno avere i listelli, con il trapano si effettuano dei fori per far passare le giunture e, fatti i buchi, si inserisce una cordicella che tiene insieme pezzi.

Si possono ottenere diverse forme, quella classica è quella quadrata. Il modello più economico è sicuramente quello del lampadario in legno con le candele.

Facile da realizzare, basta solamente un ramo spesso, e della lunghezza che meglio si adatta allo spazio scelto. Per evitare le macchie nere provocate dai fumi delle candele sul soffitto,è sufficiente inserire due ganci per avere il lampadario di legno sospeso da due nodi che reggono i lati del ramo e quindi lo fissano al soffitto.


Come creare lampadari fai da te di spago

Lampadari fai da te spago palloncini Il lampadario fai da te di spago è un modello molto versatile, eco-sostenibile e semplice da costruire.

Bastano pochi materiali da riciclo: un palloncino, una carta di giornale, acqua, farina, colori e naturalmente, un cordoncino di spago.

Dopo aver gonfiato il palloncino, si prende un pennello e si ricopre la superficie con la colla ancora fresca, poi si comincia ad avvolgere il palloncino con lo spago, partendo da una parte e finendo dall’altra. Si ripete l’operazione dal basso verso l’alto creando in questo modo un incrocio, e ottenendo un effetto simile a quello di un gomitolo di lana. Con un altro pezzo di spago si crea una prolunga che garantisce il fissaggio al soffitto.

Per un lampadario fai da te di spago è possibile utilizzare anche la cartapesta, ottenuta mescolando la carta di giornale con acqua e farina.

Quindi si forma una palla che può essere dipinta in tanti modi vivaci poi si riveste con lo spago, con lo stesso meccanismo precedente. L’effetto illuminazione si ottiene aggiungendo in tutte e due i casi un portalampada con filo elettrico che si incollerà sulle sfere ricoperte dallo spago.