Le porte interne

Porte interne moderne

Se volete una porta moderna, sappiate che la scelta è davvero vastissima: sul mercato ne esistono in vetro, in legno laminato, in metallo, colorate, con decori geometrici, opache, laccate, a soffietto, a scorrimento esterno, a scorrimento interno al muro, a scomparsa e chi più ne ha più ne metta!

Certo non si può dire che i designer, sulle porte, siano ripetitivi: ogni giorno viene creato un pezzo nuovo assolutamente fantastico, basta solo scovarlo. Le porte moderne più richieste, tuttavia, amano il non colore: si tratta delle porte irrimediabilmente bianche o senza alcun dubbio nere, con qualche concessione al grigio antracite, davvero molto elegante.

Se avete murature bianche o grigie, potete sbizzarrirvi: a contrasto o coerenti saranno sempre perfette. Se invece le vostre murature vertono su colori pastello in tonalità calde, andate sullo scuro, se fredde, anche il bianco sarà molto elegante e sofisticato. Per pareti dai colori squillanti cercate di abbinare porte semplici: col rosso pompei andrà bene un bianco laminato, con un blu notte o un verde acido scegliete un grigio abbastanza scuro.

Porta moderna Bettolotto Costellazioni

Metaltex 364928039 My Mug - Porta tazze per 10 tazzine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Porte interne classiche

Porta classica Ferrero legno Le porte classiche si caratterizzano per il loro fascino d'altri tempi, e sono spesso progettate con vetri e intarsi. Queste porte sono molto indicate per le case di campagna dal gusto un po' shabby e per gli attici di città che vogliono mantenere una sfumatura romantica. Il range di colori su queste porte è più limitato rispetto a quelle moderne: i colori che più si trovano infatti, sono il panna, il bianco, il legno di ogni tipo, a volte un po' scurito o dall'effetto anticato (a meno che non abbiate già una porta antica e decidiate di ridipingerla, ma in questo modo scordatevi il classico! La renderete un pezzo molto modern urban taste). Spesso vengono inserite nella struttura lastre di vetro, fatto che rende queste porte molto adatte per rendere l'ambiente più luminoso e accogliente, disperdendo la luce naturale di giorno e lasciando filtrare quella artificiale di sera.

In una villa di campagna, cercate di trovare porte veramente antiche, anche tutte diverse, a patto che non ce ne siano troppe in un unico ambiente: sarà un'idea originale e davvero molto bella.

  • Una porta Garofoli conferisce carattere a tutta la casa Garofoli è tra i leader mondiali nel settore della progettazione e realizzazione di porte. Tra i prodotti eccellenti realizzati da questo brand vi sono certamente le porte in legno massiccio, richiest...
  • Porte in alluminio per interni Sul mercato attualmente si possono scegliere porte per interni in alluminio di tante tipologie diverse. In particolare, esistono sia modelli completamente in alluminio che altri in cui sono mixati i m...
  • Sezione interna di una porta blindata Il costo porta blindata può variare molto in base all'azienda che si sceglie come fornitrice ma anche al modello di blindato che si vuole acquistare. In generale, per una porta di media qualità di...
  • Porta moderna scorrevole in vetro Le porte scorrevoli per interni in vetro rappresentano la soluzione ideale se abbiamo poco spazio a disposizione. Con una porta scorrevole infatti non dovremo preoccuparci dell'ingombro della porta ...

ATPWONZ Cuscinetto Per Maniglia Della Porta -Silicone Anti Protettori Maniglia Della Porta E Muri Di Protezione E Mobili (Trasparente)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 5€)


Porte interne economiche

Porta da interni bianca Alcune porte, si sa, sono una spesa abbastanza onerosa. Tuttavia non disperate! In commercio potete tranquillamente trovare anche soluzioni economiche che danno comunque un effetto davvero ricercato.

Leroy Merlin, Brico, Mondo convenienza e numerosi altri centri di arredamento low cost offrono una bella varietà e tante occasioni da sfruttare al volo. Cercate di evitare porte di legno: un legno di qualità scadente si riconosce subito, c'è poco da fare. Buttatevi invece sulle porte moderne, che, spessissimo, sono vere e proprie versioni low cost di soluzioni offerte da brand pregiosi, e non abbiate paura di spacciarle come il vostro ultimo acquisto presso quel famoso negozio di arredo che tutti conoscono ma a cui nessuno ha il coraggio di avvicinarsi, causa prezzi da capogiro: bugia concessa.

Fatevi un giro anche su internet: vi servirà per farvi un'idea delle soluzioni proposte dai vari negozi e dei loro prezzi, e magari potrete trovare anche su siti di shopping online un'offerta vantaggiosa su una grande marca, assolutamente da prendere in considerazione.


Maniglie porte interne

Maniglia moderna per porta interna La maniglia non è un accessorio secondario, ma spesso è l'elemento più caratterizzante di una porta. Se la porta è semplice e moderna, monocromatica e dalle linee pulite, senza vetri o decorazioni di alcuna sorta, scegliete una maniglia che sia originale e non scontata: cercatela massiccia e con una bella decorazione a segmenti in metallo cromato, oppure sceglietene una di design, sfaccettata o con una forma particolare: l'effetto sarà davvero straordinario. Se avete invece una porta classica, già decorata e particolare, cercate di non esagerare con le maniglie: in questo caso, vale la regola del less is more.

Preferite maniglie in metallo cromato o opacizzato con porte bianche, nere o colorate e trattate con lacca; per porte di legno, saranno più adatte maniglie in metallo brunito effetto ottone oppure maniglie con inserti dello stesso legno di cui è fatta la porta. Se avete una porta in un colore originale, ad esempio un giallo brillante, potete anche pensare di fare la maniglia nella stessa tinta e nello stesso materiale: in questa maniera sarà più discreta ma davvero chic.


Porte interne prezzi

Porte interne prezzi Le porte interne hanno prezzi molto diversi tra loro proprio per il fatto che i costi finali sono influenzati da un ampio numero di fattori. Innanzitutto bisogna considerare quale sia l'azienda produttrice, il numero e le dimensioni delle ante, il materiale usato e il tipo di lavorazione. Inoltre si devono valutare anche le rifiniture superficiali, il grado di decorazione della porta e la presenza o meno di accessori di design oppure ornamentali. Di conseguenza il prezzo sale tanto più il modello è elaborato; anche gli elementi personalizzati e fatti su misura sono molto costosi perché unici e non presenti in listino. Le porte interne sono nella maggior parte dei casi in legno oppure in laminato, tuttavia sono presenti anche soluzioni economiche in tamburato o in MDF i cui importi si aggirano sui 100 euro. Un serramento di media qualità in laminato laccato ha un costo di 250-300 euro in base alla ditta produttrice. Invece le ante in vetro presentano prezzi molto variabili a seconda del tipo di materiale usato e delle decorazioni superficiali. Si va da 300-350 euro per un elemento semplice in vetro trasparente ai 1.000 euro per un'anta satinata con inserti ornamentali. In foto: Porta Pivato


Porte da interno

Porte da interno Le porte da interno hanno il compito di chiudere e dividere i vari ambienti che costituiscono un immobile, tuttavia possono unire una funzione decorativa a quella essenzialmente pratica. Infatti, in base al materiale usato, ai colori e alle finiture dell'anta, possono essere dei veri e propri complementi d'arredo di grande impatto estetico. Le porte interne in alcuni casi sono davvero raffinate e riescono a modificare in modo radicale il look di una stanza. Molto apprezzati sono i modelli in vetro proprio per le caratteristiche stesse del materiale usato: infatti la luce filtra senza problemi attraverso l'anta e passa da un ambiente all'altro. In questo modo ogni stanza risulta essere molto più luminosa e si crea un effetto di dilatazione spaziale grazie alla quale appare più ampia e ariosa di quanto sia in realtà. Al tempo stesso i locali non sono divisi in modo netto e quindi si realizza un senso di continuità spaziale, così da avere una soluzione d’insieme equilibrata, armonica e condivisa. Inoltre questi serramenti possono essere abbelliti con elementi serigrafati, decori sabbiati, laccati o colorati. In foto: Porte Biser


Porte interne economiche

Porte interne economiche Quando si scelgono le porte interne economiche non bisogna acquistare necessariamente il modello con il costo più basso, ma si deve valutare con grande attenzione l’aspetto del rapporto qualità/prezzo. Infatti l’infisso deve avere un grado sufficiente di resistenza a urti, graffi e usura per poter durare a lungo nel tempo e mantenere la propria bellezza. Solo in questo modo si ottiene un elemento funzionale e bello, che svolga in maniera appropriata i propri compiti e valorizzi adeguatamente il contesto. In genere si installano ante leggere in laminato, MDF oppure tamburato: si tratta di valide alternative al classico legno, caratterizzate da costi nettamente inferiori. Il tamburato consiste nel rivestire una struttura a nido d’ape con pannelli in finto legno che possono imitare un’ampia gamma di essenze diverse oppure essere colorati in vario modo. Le porte interne economiche possono anche essere in pvc oppure in alluminio, tuttavia questi modelli adottano per lo più un sistema di movimentazione a libro o scorrevole invece di uno classico a battente. Questi infissi sono ideali per chiudere il bagno, il ripostiglio e la lavanderia. In foto: Porte Liroy Merlin


Porte scorrevoli interne

Porte scorrevoli interne Le porte interne si differenziano tra loro non solo per il materiale usato e il livello di personalizzazione, ma anche per il sistema di apertura adottato: la modalità classica è quella a battente, dove l’anta ruota grazie a cardini appositi. Nel corso del tempo sono stati introdotti vari sistemi di movimentazione dei serramenti per andare incontro alle nuove esigenze di ottimizzazione dello spazio a disposizione. Infatti le case moderne hanno spesso una metratura ridotta e quindi occorre sfruttare ogni centimetro. Le porte scorrevoli interne sono molto apprezzate perché l’anta scivola lateralmente e quindi richiede uno spazio ridotto per l’apertura. I modelli in commercio possono essere esterno muro oppure a scomparsa: nel primo caso l’infisso scorre lungo la parete grazie a un binario posto nella parte alta del muro. Nel secondo caso si deve intervenire con lavori edili per creare un’intercapedine all’interno della parete dove installare il cassonetto per accogliere l’anta quando la si apre. Queste soluzioni sono più costose e a volte bisogna spostare gli impianti, ma si possono posizionare arredi e quadri a parete. In foto: Porta Ferrerolegno


Aziende porte interne

Aziende porte interne In commercio sono presenti tante aziende di porte interne e i livelli qualitativi e i prezzi di listino sono molto diversi l’uno dall’altro. Infatti alcune ditte produttrici si sono specializzate in soluzioni economiche, anche se garantiscono un buon rapporto qualità/prezzo: tra queste si ricordano Bricoman, Ikea e Leroy Merlin. Ci sono poi aziende che realizzano porte interne di fascia alta, optando soprattutto per modelli in vetro oppure in cristallo: ad esempio Casali ed Eclipse presentano sia ante molto semplici che elementi davvero elaborati e spettacolari. Queste soluzioni risultano essere dei veri e propri complementi d’arredo e possono adottare inserti in vetro colorato, serigrafato, laccato, sabbiato o satinato oppure motivi decorativi con queste stesse finiture. Inoltre aziende produttrici come Casali si caratterizzano per creare le porte interne in base alle indicazioni specifiche del cliente: di conseguenza ogni prodotto è unico e realizzato su misura. Proprio per questo motivo i costi sono molto superiori alla media e addirittura possono arrivare a oltre 3.000 euro.


Le porte interne: Porte interne consigli

Porte interne consigli Quando si devono scegliere le porte interne in genere i consigli su quale sia il modello più adatto da acquistare vengono forniti dallo stesso personale dello store. In questo caso si punta soprattutto su elementi funzionali, che svolgono essenzialmente un ruolo pratico, tuttavia non si deve tralasciare neppure l’aspetto estetico. Le soluzioni più diffuse sono in laminato laccato perché hanno un buon rapporto qualità/prezzo, sono resistenti e durano a lungo; inoltre il materiale usato risulta essere un’efficace alternativa al legno. Quando le porte interne risultano essere veri e propri complementi d’arredo grazie al livello decorativo raggiunto i consigli sono forniti spesso da esperti di interior design. Infatti occorre valutare sia le tecniche di lavorazione del materiale che le finiture superficiali. Molto importanti sono i motivi e gli inserti ornamentali, da valutare in base al risultato che si vuole raggiungere. Volendo si possono applicare anche accessori di design non standard. Ad esempio occorre scegliere forma, materiale, colore e rifinitura della maniglia in modo da unire aspetto funzionale e impatto estetico. In foto: Porta Bertolotto