Sei un'azienda? Contattaci!

La disposizione degli arredi: riposo e luogo di incontro, sono queste le due principali funzioni che un soggiorno svolge all'interno di una casa. Per rendere l'esperienza di living la più confortevole possibile, è fondamentale pianificare preventivamente la disposizione dei mobili, alla luce delle esigenze di ognuno. Le variabili in questo campo sono tantissime, ma si possono dare alcune linee guida. Per chi ama utilizzare il divano non solo per guardare la tv, ma anche per dormire, esso dovrà essere acquistato con una lunghezza superiore ai due metri e cinquanta, andando così ad occupare una superficie piana di grosse dimensioni. Se non si dispone di un locale studio in casa, all'interno del soggiorno sarà necessario prevedere una zona dove poter utilizzare comodamente il computer. E' importante inoltre, studiare la disposizione degli elementi in modo che non siano di ingombro all'apertura dei serramenti. I mobili più importanti del soggiorno Non vi è alcun dubbio che i mobili più importanti di un soggiorno siano essenzialmente due: il divano e l'elemento destinato ad accogliere la televisione. Con riferimento al primo, il mercato offre modelli veramente molto variegati, sia nella forma che nel materiale. Assolutamente sconsigliata la pelle per chi ha animali poco disciplinati in casa, rimane alla preferenza del singolo se optare per un divano con o senza la chaise lounge. Il secondo arredo fondamentale all'interno del soggiorno è sicuramente il mobile tv. In questo caso, le difformità tra i diversi modelli dipendono innanzitutto dallo stile di arredo per cui si opta. Se si stanno acquistando dei mobili in arte povera, di norma il televisore sarà in posizione rialzata, mentre se si prediligono le linee moderne, la tv si troverà a non più di cinquanta centimetri da terra, oppure fissata a muro. Salotto o soggiorno pranzo? Una decisione molto importante da prendere per chi affronta l'acquisto dei mobili per il soggiorno, è sicuramente quella relativa all'inserimento o meno di un tavolo da pranzo all'interno dell'ambiente. La scelta è chiaramente obbligata per chi ha una cucina di dimensioni ridotte, e la utilizza esclusivamente per la preparazione dei cibi. Per chi invece ha superfici più ampie, l'opzione se far diventare il soggiorno anche un locale dove consumare i pasti, genera delle ripercussioni sostanziali nella progettazione dell'ambiente. Qualora si decida per l'acquisto anche di un tavolo, alcuni consigli devono essere tenuti in considerazione. Innanzitutto, è bene ricordare come il tavolo debba essere di stile analogo al resto degli arredi. In secondo luogo, optare per un modello con base allungabile, permette di contenere gli spazi di ingombro in assenza di ospiti, consentendo una più agevole distribuzione del resto dei mobili del soggiorno. Dove acquistare il soggiorno Chiaramente sono le disponibilità economiche di chi deve acquistare i mobili del soggiorno a guidarlo verso una scelta più o meno costosa. A questo proposito, bisogna comunque tenere presente come il mercato dell'arredamento offra, grazie a tecniche di produzione innovative, soluzioni di buona fattura anche a costi contenuti. In particolare, alcune famose catene di arredamento presenti su tutto il territorio nazionale offrono ottimi compromessi fra la qualità e il prezzo. In ogni caso, un aspetto fondamentale che non va assolutamente tenuto in secondo piano è quello della presenza, all'interno del negozio, di un abile arredatore di interni che sappia consigliare il cliente al meglio nell'acquisto, valutando insieme a lui tutte le alternative possibili e che lo aiuti a trovare la soluzione ideale alle proprie esigenze, sia di arredo che di portafoglio.