Sei un'azienda? Contattaci!

Gli armadi con ante scorrevoli presentano un sostanziale vantaggio rispetto agli armadi tradizionali, con ante a battente: essi infatti permettono di risparmiare un notevole spazio, quello dell'apertura dell'anta per l'appunto. Questa peculiarità li rende perfetti da posizionare accanto o in fondo al letto, anche in stanze non particolarmente grandi o in corridoi stretti, dove l'apertura di un'anta tradizionale sarebbe impossibile, o quantomeno complicata, poiché lo spazio necessario per rendere l'armadio fruibile è unicamente quello dell'ingombro dell'utilizzatore. Dal design elegante e sofisticato, è particolarmente indicato all'interno di un ambiente giovane e moderno. Tuttavia, le linee pulite che vengono spesso accentuate dalla totale assenza di pomelli o maniglie, fanno sì che possa essere collocato in qualsiasi ambiente, non solo in camera da letto, e che possa essere accostato anche ad un mobilio più classico, senza tuttavia risultare una scelta azzardata. Gli armadi con ante scorrevoli hanno come peculiarità la presenza di un binario, solitamente in alluminio, posizionato al di sopra e al di sotto delle ante, che rendono possibile l'apertura. In alcuni modelli, per aumentare il comfort di utilizzo, è presente un sistema di ammortizzazione. Nei modelli più grandi infatti le ante sono abbastanza pesanti, e possono essere anche piuttosto delicate, soprattutto se sono presenti degli specchi, e questi ammortizzatori fanno sì che l'anta possa chiudersi delicatamente senza rischiare, sbattendo, di danneggiare la struttura dell'armadio. I modelli più piccoli, magari fatti su misura, sono ideali nel caso in cui si abbiano problemi di spazio in casa. Grazie alle ante scorrevoli infatti possono essere posizionati dove un normale armadio non potrebbe essere aperto, come un corridoio particolarmente stretto, creando cosi un nuovo spazio per riporre indumenti o coperte che altrimenti non sapremmo dove mettere, senza tuttavia ingombrare eccessivamente il passaggio. Gli armadi con ante scorrevoli, al loro interno, possono essere organizzati come un normale armadio, con cassetti, ripiani o rastrelliere. Inoltre avendo un design essenziale e discreto, possono essere utilizzati anche nell'ingresso, per riporvi al suo interno cappelli, cappotti e scarpe, o addirittura in cucina, magari posizionati all'interno di una nicchia, per creare una moderna e pratica dispensa. Questi tipi di armadi sono estremamente personalizzabili, e danno la possibilità di scegliere come finitura per le ante, oltre al tradizionale legno, anche il vetro, gli specchi, vari materiali plastici, o addirittura i tessuti. Quest'ultima opzione, ancora poco utilizzata, consiste nel sostituire le classiche ante con un unico pannello di tessuto che scorre su di un binario come una tenda, creando un effetto molto particolare. Tutte queste opzioni di scelta fanno si che l'armadio possa adattarsi perfettamente a qualsiasi stile, dal più moderno al classico, sino ad arrivare quasi a mimetizzarsi con l'ambiente in cui è inserito, divenendo un tutt'uno con la parete. Parlando di dimensioni, gli armadi ad ante scorrevoli, generalmente hanno una profondità minima di circa 60 centimetri, a cui va sommato lo spessore dell'anta. L'altezza invece solitamente viene scelta in base alle proprie esigenze. La regola di base infatti è quella di adeguare l'altezza dell'armadio a quella del mobilio circostante, ma se si vuole sfruttare al massimo tutta la parete è possibile scegliere un modello che arrivi sino al soffitto. Questa scelta, tuttavia, è spesso sconsigliata, poiché per recuperare gli oggetti riposti nelle zone più alte bisognerebbe cimentarsi in delle vere e proprie scalate. Infine un piccolo trucco: se si sceglie un armadio con la struttura chiara e le ante con integrato una specchio, faremo si che la stanza in cui è collocato risulti otticamente più grande e luminosa.