Sei un'azienda? Contattaci!

Il primo aspetto che bisogna affrontare quando si deve arredare il proprio soggiorno, è decidere lo stile che si vuole seguire nell'acquisto dei mobili. In questo caso sono esclusivamente i gusti del singolo a farla da padrone. Se si preferiscono le linee più moderne, ci si dovrà indirizzare verso degli elementi squadrati con superfici laccate in colori RAL, mensole che creino combinazioni rettangolari, ripiani in vetro serigrafato con struttura in alluminio. Per chi invece predilige la tradizione e gli arredamenti più classici, ecco che i mobili in arte povera rappresentano la soluzione ideale. Tornati in auge dopo un decennio in cui sembravano essere quasi del tutto spariti dal mercato, i soggiorni realizzati in legno finemente decorato, impreziositi da credenze e mobiletti, danno un tocco di rustico alla propria casa. Sulla scelta dello stile, non vi sono grossi consigli da dare, è una pura questione di preferenza personale nell'arredamento non solo del soggiorno, ma dell'intera casa. Consigli per il tavolo in soggiorno Una seconda attenta valutazione che va fatta quando si decide di arredare il proprio soggiorno, è se includervi o meno anche un tavolo da pranzo. Chiaramente, se la casa prevede una cucina di dimensioni ridotte che svolge solo la funzione di tinello, la scelta è obbligata. Diversamente l'opzione del tavolo è a pura descrizione di chi vi abita. Vi sono alcuni aspetti da considerare. La prima è puramente di carattere logistico, in quanto deve essere tenuto a mente che un tavolo e le relative sedie necessitano di una superficie che permetta loro sia di venire posizionati all'interno del locale, che di non essere di ingombro durante i passaggi. Se si dispone di un soggiorno particolarmente ampio, problemi di sorta non ve ne saranno, mentre se le dimensioni sono contenute, bisognerà prestare parecchia attenzione in sede di progettazione. Ecco alcuni consigli. Tenere il tavolo separato dalle finestre, e distanziato da pareti o altri mobili almeno di sessanta centimetri. Inoltre è consigliabile acquistare un tavolo che sia di stile e colori riconducibili al resto degli arredi. Divano e mobile tv Gli elementi fondamentali propri di ogni soggiorno sono sicuramente il divano e il mobile per la televisione. Il primo deve essere senza alcun dubbio comodo, ed è sicuramente preferibile spendere una cifra leggermente più alta che garantisca anche un'ottima qualità, rispetto a una scelta che prediliga il risparmio a fronte di un articolo che può lasciare insoddisfatti nel tempo. E' bene inoltre non dimenticare come il divano possa rappresentare anche un elemento di rottura rispetto al resto del soggiorno, in grado di donargli un tocco di vivacità. Per esempio, è possibile comprare un divano di un colore diametralmente opposto al resto dell'ambiente, in modo da farlo spiccare. Per quanto riguarda il mobile tv, è doveroso acquietarne uno con una base di appoggio adatta alle televisioni moderne, che spesso richiedono parecchio spazio sia in orizzontale che in verticale. Dove acquistare il soggiorno Ultimo passo da compiere è quello di acquistare i mobili per il soggiorno. Il mercato dell'arredamento nell'ultimo decennio offre alla clientela molte alternative, che permettono di poter scegliere elementi di buona qualità a prezzi decisamente contenuti. La scelta fra uno showroom di tipo tradizionale e un punto vendita legato a una catena di arredamento è una valutazione che spetta fare al singolo, a seconda delle sue preferenze e delle sue disponibilità economiche. In ogni caso, è bene optare per un negozio che abbia al suo interno un progettista di interni preparato e disponibile a studiare con attenzione la struttura del soggiorno, e che sia abile nel trovare la soluzione di arredo più consona ai bisogni di ognuno. Una possibilità questa, disponibile anche presso le catene di arredamento a basso costo, dove i designer affiancano la clientela nell'acquisto dei modelli in esposizione.