Sei un'azienda? Contattaci!

Nell'accezione filosofica norma significa regola, criterio o giudizio. Si differenzia dalla legge quando non ha carattere coercitivo e può divenire la legge quando assume carattere coattivo. Le normative sono un insieme di regole che fanno riferimento a diverse ambiti, che accomunano un paese e che sono rispettate rigorosamente. Non è detto che sia giusta o sbagliata e quando è sbagliata non implica la trasgressione. I tempi moderni ci hanno dato esempi di normative ingiuste, approvate per interessi personali, politici ed economici. Anche negli ambiti più piccoli spesso non sono in linea con le esigenze dei cittadini, con il loro tenore di vita e con la loro condizione economica. Il rispetto è obbligatorio e chi non si attiene alle normative è considerato un fuorilegge e rischia sanzioni o pene più gravi. Una normativa è giusta quando tiene in considerazione molti fattori e garantisce il bene pubblico. L'equilibrio di ogni paese è determinato dalle normative che sono decise per il bene di tutti e non del singolo. Bisogna essere onesti e avere a cuore la felicità collettiva. Capire cosa comporta una normativa è il modo giusto per rispettarla. La normativa che regola lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani si chiama Tarsu ed è prevista nel decreto legislativo n.507 del 15 Novembre 1993. Lo smaltimento è definito in base alla superficie dei locali di abitazione e di attività dove si producono rifiuti. I comuni hanno costi di servizio raccolta differenti e tale tassa deve essere corrisposta ad essi in base a dei parametri che definiscono la quota da versare. Un parametro è l'occupazione di uno spazio o più spazi adibiti alla produzione dei rifiuti: Nei comuni inferiori a 35.000 abitanti l'importo è stimato in base alla quantità di rifiuti prodotti. Si rivolge a tutti coloro che possiedono un immobile o una superficie di tipo operativo e che presentano denuncia perché sia applicata la Tarsu in cui viene dichiarata la superficie dell'immobile, l'uso a cui è destinata, i dati catastali e i dati personali. Bisogna denunciare i dati relativi alle proprie abitazioni, la tassa deve essere pagata regolarmente e la differenziata deve essere effettuata bene, per non rischiare le multe e per prendere coscienza che un pianeta pulito fa bene a tutti. Ogni singolo individuo deve contribuire. Le normative europee hanno come punto di partenza le proposte legislative redatte dalla Commissione Europea. Prima che una norma sia resa effettiva, viene discussa, dibattuta, votata e poi confermata. I paesi europei coi loro rappresentanti si riuniscono per discutere su tutti i temi politici, sociali, economici e religiosi. Possono nascere anche degli accordi autonomi che vengono poi trasformati in leggi nazionali degli Stati Membri e vengono pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale dell'UE. Le parti sociali europee hanno un ruolo di estrema importanza nel ruolo decisionale in merito a diversi ambiti come il lavoro e la salute. Esiste una Commissione che ha il compito di intervenire in caso di problemi e per denunciare i casi in cui l'applicazione del diritto europeo sia ingiusta e scorretta. Tutti devono essere a conoscenza delle normative che vengono discusse e approvate, dagli ambiti più piccoli a quelli più grandi, in modo tale che ci si muova meglio e con ordine.