Proposta di acquisto

Proposta di acquisto casa

La proposta di acquisto di un immobile è la dichiarazione in forma scritta presentata dal potenziale acquirente, in cui egli dichiara la propria volontà di voler acquistare un determinato bene dal legittimo proprietario a un determinato prezzo.

Questo documento costituisce il primo passo formale che porta alla compravendita di un immobile.

Di solito, questo tipo di procedura, è presente all'interno di trattative che vedono la presenza di un mediatore o di un'agenzia immobiliare incaricati dall'acquirente per condurre la trattativa.

Generalmente la proposta è contenuta in un preciso modulo, fornito dalla stessa agenzia immobiliare, a cui è spesso allegato un assegno contenente un deposito cauzionale, onde rafforzare la validità delle intenzioni dell'acquirente sulla volontà di portare a termine la trattativa.

Come presentare una proposta d'acquisto

La proposta di acquisto, per avere un valore legale, deve essere presentata attraverso un atto scritto, il quale contiene, nella maggior parte dei casi, un termine perentorio entro il quale il venditore deve manifestare la propria volontà.

Se il venditore non accetta entro i termini stabiliti, la proposta si intenderà rifiutata e lo stesso avrà l'obbligo di restituire l'eventuale deposito cauzionale conferitogli. Durante il termine di accettazione, il venditore è libero di cedere il bene ad altri acquirenti, essendo il vincolo a carico del solo proponente.

Nel caso di accettazione e di successivo ripensamento da parte del proponente, quest'ultimo perderà il diritto alla restituzione del deposito cauzionale versato e potrebbe incorrere in un'azione da parte del venditore per far sì che il proponente adempia forzatamente alla sua promessa d'acquisto.

Verifiche da effettuare

Prima di presentare una proposta di acquisto relativa a una casa o a un qualsiasi altro bene immobile, considerando il valore della proposta, è bene compiere alcuni accertamenti preliminari, chiedendo al venditore i seguenti documenti: la copia dell'atto di acquisto o il certificato che ne attesti la proprietà dell'immobile; la scheda catastale, verificando l'eventuale presenza di incongruenze sull'effettiva planimetria dell'immobile; copia del regolamento condominiale (se l'immobile è situato all'interno di un condominio); copia delle certificazioni di conformità alle attuali leggi in vigore dei vari impianti.

Altri controlli da eseguire riguardano la verifica dell'esistenza di ipoteche sull'immobile (la quale deve essere effettuata dal notaio) e la verifica che attesti la regolarità dei pagamenti condominiali da parte del venditore.

Modulo per proposta acquisto

Il modulo per la proposta di acquisto di un bene immobile deve contenere in modo chiaro, tutti i dettagli inerenti alla proposta.

Devono essere specificati: le parti presenti nella trattativa; l'oggetto della proposta; l'indicazione dell'immobile, specificando la sua ubicazione e la sua destinazione d'uso; il prezzo di acquisto e le modalità secondo cui verrà effettuato il pagamento; il termine entro il quale il venditore ha la possibilità di accettare; il termine per la consegna dell'immobile; il termine per la stipulazione del contratto di compravendita e dell'atto notarile (rogito); la somma relativa al deposito cauzionale eventualmente versato (da allegare con assegno 'non trasferibile'); tutte le condizioni che il proponente intende stabilire.

Una volta consegnata la proposta d'acquisto, essa diventa irrevocabile per il proponente.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche