Sei un'azienda? Contattaci!

Scegliere una porta di sicurezza è il primo passo per dormire sonni tranquilli. Una barriera di questo tipo ci assicura una protezione contro i malintenzionati come poche altre. Quali sono le principali caratteristiche da tenere presenti? Quali tecnologie sono offerte dal mercato della blindatura? Le porte blindate sono una presenza sempre più comune e diffusa. Certo, la porta di casa è il primo ostacolo che si presenta ad un qualunque malintenzionato, dovrà essere particolarmente resistente, ben progettata e sicura. Diverse sono le porte di sicurezza offerte dal mercato: una offerta così ampia perché molte sono le tecnologie e le strategie impiegate dalle diverse aziende costruttrici, ma non solo. Anche le finiture, esterne o interne, possono variare, e molto, da un modello all'altro. Questo perché sicurezza e resistenza alle infrazioni non deve significare dover rinunciare allo stile e ad un arredamento ricercato. Nel caso di un nuovo acquisto, o se la necessità è quella di una ristrutturazione, si dovrà quindi valutare attentamente il libretto recante le specifiche di ogni modello e le norme di sicurezza garantite. In fase di installazione è bene accertarsi della qualità del telaio posato e della robustezza delle spalliere e dei ganci con cui sarà ancorato alle pareti di casa. Le porte blindate offrono una resistenza variabile. Quasi tutti i modelli sul mercato, infatti, sono personalizzabili secondo diverse opzioni e sono in grado di assicurare standard di sicurezza anche molto elevati. Le normative europee hanno stabilito una classifica, una serie di categorie in grado di individuare e sistematizzare l'offerta del mercato, così da aiutare il consumatore a compiere una scelta più consapevole. Le classi sono contrassegnate da un numero a valore crescente: più alta la cifra, maggiore sarà la resistenza allo scasso. Per le abitazioni sono generalmente consigliate le categorie due, tre e quattro. La resistenza ai furti, comunque, non è l'unica protezione offerta dalle moderne porte rinforzate. La maggior parte dei modelli in vendita assicura un ottimo coefficiente di isolamento termico, ad esempio. Non è un elemento da sottovalutare: da una porta non ben isolata si rischiano perdite di calore considerevoli con un notevole impatto sul dispendio energetico complessivo. Oltre al calore anche l'isolamento acustico è un dettaglio curato dalla maggior parte delle case produttrici con progettazioni specifiche. Quali sono le caratteristiche più importanti da tenere in considerazione al momento dell'acquisto? Come detto, la presenza delle norme e categorie europee è certamente un passo avanti e un valido aiuto alla scelta. A parità di prezzo o di resa estetica, infatti, si potrà valutare in autonomia quale delle porte blindate assicura la massima protezione. Le norme in questo senso, infatti, certificano e garantiscono standard e modelli di resistenza all'effrazione ben precisi. Nel panorama delle porte di sicurezza, tra le migliori, sono certamente quelle con doppia serratura: permettono una protezione allo scasso e alla copia delle chiavi. Non solo le chiavi, tuttavia, garantiscono i migliori standard di sicurezza: le ultime innovazioni tecnologiche hanno portato la creazione di porte con sicurezza elettronica. Questo significa controllo orario degli accessi, chiavi nominali e gestione a distanza della sicurezza. Il grande assortimento di finiture, infine, consentirà di scegliere liberamente il modello preferito per poi, eventualmente, accordarlo al resto del condominio. La porta blindata deve essere strutturalmente solida e poter vantare una posa a regola d'arte. Tuttavia tutte queste caratteristiche non bastano a renderla sicura. Il cuore della resistenza allo scasso, infatti, risiede nella scelta della chiave. Le porte tradizionali montano, in maggioranza, una serratura con cilindro a profilo europeo. La resistenza e le qualità di sicurezza di questo tipo di serratura, in realtà, sono state recentemente messe in discussione. Diversi episodi criminosi hanno mostrato una incidenza preoccupante di colpi messi a segno forzando proprio questo tipo di serrature con metodi silenziosi, efficaci e senza possibilità di identificazione. Le case produttrici, anche per questo motivo, consigliano l'adozione o la sostituzione di queste serrature con quelle dotate di profilo europeo. I cilindri costruiti secondo questo nuovo standard e dotati, eventualmente, di una ulteriore protezione fisica denominata Defender, sono in grado di opporre un grado di difficoltà allo scasso molto superiore. Certo nessuna serratura può vantare la totale assicurazione alla apertura forzata.