Sei un'azienda? Contattaci!

La case prefabbricate rappresentano un'opzione sempre più percorsa da chi necessita di un immobile. A livello estetico non sono distinguibili da un edificio tradizionale, e all'interno sono dotate di tutto ciò che comprende una casa standard. Per installarne una, occorre un terreno edificabile e dotato di determinati requisiti qualitativi, oltre a un progetto di costruzione, il quale può essere disegnato personalmente, oppure scelto tra quelli messi a disposizione dai produttori. Attualmente, acquistare una casa prefabbricata consente un risparmio sul costo dell'acquisto di una casa tradizionale che varia dal 10 al 30% e richiede tempi di realizzazione decisamente inferiori per il completamento dell'abitazione. Le parti utilizzate per costruire l'edificio vengono realizzate in appositi cantieri e, una volta terminata l'opera, si procede all'assemblaggio delle varie parti presso il terreno scelto dall'acquirente. Nel corso degli anni, grazie a un notevole miglioramento tecnologico, le case prefabbricate assicurano un alto livello di comfort, di stabilità e di resistenza, addirittura superiori a quelli offerti da una costruzione tradizionale, con una durata garantita di 80 anni. Tipologie di immobili prefabbricati A seconda dei materiali che si scelgono per la costruzione della casa, varierà ovviamente l'aspetto estetico dell'immobile e il livello di comfort offerto. Distinguiamo tra costruzioni in muratura, in legno e in cemento armato. Queste ultime sono omologate come antisismiche dal Ministero dei Lavori Pubblici e sono particolarmente consigliate da installare in zone ad alto rischio sismico. Le costruzioni in legno sono più affascinanti ed eleganti a livello estetico e possono essere realizzate servendosi del legno per costruire lo scheletro dell'edificio, e di cartongesso e di compensato per realizzare le pareti e le parti divisorie. Le classiche costruzioni in muratura sono quelle più scelte in assoluto e presenti sul mercato da oltre 25 anni. Ovviamente l'acquirente ha la possibilità di scegliere le linee e le forme da donare alla costruzione, oltre ad avere la facoltà di includere box, scale, sia interne che esterne, cantine, balconi, piscine e quanto più desidera. Aspetti legali e requisiti tecnici Per installare presso un proprio terreno una casa prefabbricata, è necessario rispettare determinati requisiti. Innanzitutto il terreno deve essere edificabile, dotato di licenza singola e libero da vincoli ambientali, legali e fisici. Per assicurarsi che il terreno in cui si intende installare l'edificio sia in regola con i requisiti richiesti, è sufficiente richiedere presso il Comune in cui è situato il terreno, il certificato di destinazione urbanistica dello stesso. Naturalmente, come per quanto riguarda la costruzione di edifici tradizionali, vanno rispettati i vincoli che impongono il Codice Civile e i Comuni, come la distanza tra le abitazioni attigue e la distanza tra l'immobile in costruzione e il confine della proprietà. Inoltre, è necessario presentare al Comune il progetto di costruzione. Solitamente sono le stesse aziende che producono le case prefabbricate a svolgere la varie parti burocratiche, con conseguente riduzione dei tempi necessari all'inizio dei lavori. Vantaggi degli edifici prefabbricati I vantaggi di una costruzione prefabbricata rispetto agli edifici di tipo tradizionale sono molteplici. Oltre al ridotto costo per l'acquisto e l'installazione, il risparmio economico si ripete nel corso del tempo, grazie ad un minor consumo energetico. Il livello di comfort di una casa prefabbricata di ultima generazione è elevatissimo: l'isolamento acustico, così come quello termico è eccellente e l'umidità e le polveri accumulate sono estremamente basse. Inoltre, la possibilità di personalizzare la struttura e le parti esterne, ovviamente nei limiti imposti dal piano regolatore del Comune, è massima. Altro vantaggio è rappresentato dai tempi di realizzazione, di progettazione e di installazione, i quali sono di gran lunga inferiori a quelli necessari per costruire un immobile tradizionale e richiedono un massimo di 90 giorni per la consegna dell'edificio.