Sei un'azienda? Contattaci!
  • Finestre in legno

Finestre in legno

Le finestre in legno sono sicuramente le più tradizionali e presentano indubbi e innumerevoli vantaggi. Sono molto belle esteticamente, hanno un buon isolamento sia acustico che termico e la lavorazione del materiale si presta a creare elementi adatti ad ogni forma e dimensione. Tra gli svantaggi si cita la manutenzione costante e regolare che è indispensabile affinché il legno si mantenga sempre bello ed efficiente, ma bisogna pur dire che, se fatta con una certa costanza, si tratta di semplici operazioni di pulizia che non risultano essere eccessivamente impegnative. Eliminare regolarmente polvere ed eventuali residui di foglie e umidità contribuisce ad allungare l'intervallo di tempo che può intercorrere tra una verniciatura e l'altra. Le finestre in legno, al contrario di altri materiali più moderni, sono ben accette in ogni luogo, compresi i centri storici delle città e le aree di particolare interesse paesaggistico. I legni più utilizzati per la lavorazione di finestre esterne sono quelli più resistenti alle intemperie, mentre quelli più teneri vengono usati per finestre meno esposte. Tra i migliori troviamo il castagno, il douglas, il rovere e l'abete di prima scelta. In foto: infisso Falegameria Baroni Ellis

  • Finestre in pvc

Finestre in pvc

Il pvc è un materiale termoplastico molto versatile e adatto a diversi utilizzi. Tra i suoi pregi più apprezzati c'è la durata e la resistenza all'usura e all'invecchiamento, senza che si deteriori in modo evidente, ma conservando invece un aspetto gradevole. Inoltre è leggero, idrorepellente e poco attaccabile da acidi e sostanze abrasive. A tutto ciò si unisce una manutenzione molto semplice e poco impegnativa e il costo competitivo. Le finestre in pvc offrono buoni standard di isolamento acustico e termico, soprattutto se dotate di doppi vetri. Un inconveniente tipico delle finestre in pvc, ovvero la formazione della condensa nel periodo invernale che predispone alla crescita della muffa, è stato risolto grazie all'ideazione del taglio termico. Si tratta di sagomare gli infissi in modo che abbiano un vuoto all'interno che spezzi il ponte termico dovuto alla diversa temperatura tra parte interna e parte esterna. La parte vuota viene riempita con materiale isolante, come può essere la lana di vetro. In questo modo, anche le finestre in pvc riescono a garantire un isolamento perfetto senza condensa. In foto: infissi Rehau

  • Finestre in alluminio

Finestre in alluminio

Un materiale spesso preferito per la realizzazione di finestre è l'alluminio. L'alluminio è un metallo duttile, leggero, resistente all'ossidazione e quindi non soggetto alla ruggine. Grazie alla lunga durata, alla leggerezza e alla facilità di lavorazione, si presta ottimamente per la realizzazione di finestre in alluminio di ogni tipo e dimensione. Il colore grigio argento lo rende gradevole alla vista ed esteticamente valido, ma si può ottenerlo in una vasta gamma di colori, per intonarlo ad ogni tipo di arredamento. Come per i serramenti in pvc, anche per quelli in alluminio il taglio termico ne ha perfezionato le prestazioni, evitando il fastidioso problema della condensa. L'utilizzo di vetrature adatte rende le finestre in alluminio opportunamente isolanti, sia per quel che riguarda i suoni che per le temperature. Infine, l'alluminio può essere abbinato al legno per creare finestre che prendono il meglio dai due elementi, abbinando l'indubbio fascino del legno alla manutenzione poco impegnativa dell'alluminio. In foto: infisso Metra

  • Porte finestre

Porte finestre

Le porte finestre sfruttano al massimo la luminosità esterna e i bei panorami. Sono, per l'appunto, delle porte interamente a vetri che solitamente danno su terrazzi, giardini o spazi esterni dell'abitazione. L'apertura può essere a battente, che permette di aprire completamente la porta finestra sfruttando tutto lo spazio, oppure scorrevole, su sè stessa o a scomparsa. Le porte finestre possono essere realizzate in tutti i tipi di materiali, anche se solitamente per gli spazi di dimensioni piuttosto grandi si preferiscono materiali più leggeri. Il luogo in cui occorre montare la porta finestra influisce sulla scelta. Ad esempio, nelle località molto vicine al mare si preferiscono materiali non facilmente attaccabili dalla salsedine, quindi il legno è meno opportuno. Le temperature estreme, troppo caldo o troppo freddo, trovano nel pvc un buon alleato grazie alla sua durevolezza e alla resistenza agli agenti atmosferici. Scelto il materiale, lo stile delle porte finestre diventa una scelta personale che tiene conto dei desideri del committente e del tipo di arredamento dell'abitazione.

  • Inferriate per finestre

Inferriate per finestre

Le inferriate per finestre sono purtroppo necessarie in alcune situazioni. Per i piani bassi delle abitazioni costituiscono una barriera che serve da deterrente per scongiurare furti ed intrusioni indesiderate. Possono essere realizzate in diversi materiali, dal ferro all'acciaio zincato o temperato, a sezione tonda, quadrata o altre forme ancora. Le classiche sbarre verticali sono spesso rese esteticamente più gradevoli grazie a fantasiosi decori ornamentali. Le inferriate in ferro continuano ad essere tra le più gettonate, preferite per la sensazione di sicurezza che riescono a trasmettere, anche se necessitano di una manutenzione regolare per mantenersi sempre efficienti. Un'inferriata per finestra può essere fissa, solidamente ancorata nel muro, oppure a battente, ovvero apribile, ma con diversi punti di chiusura. Infine, le inferriate per finestre possono essere a scomparsa: quando non servono, vengono nascoste all'interno del muro scorrendo lungo un binario, azionate da un telecomando. La scala di sicurezza di un'inferriata va da 1 a 5, dove la classe 5 garantisce i prodotti migliori e più affidabili.

  • Finestre prezzi

Finestre prezzi

Tante tipologie di finestre, in stili e materiali diversi, hanno prezzi differenti a seconda del materiale e del tipo di apertura. Il legno è sempre molto apprezzato, ma il suo costo non è tra i più economici, anche tenendo conto della spesa per la manutenzione. Una finestra quadrata di circa un metro va dai 300 ai 500 euro, completa di vetri e installazione, mentre si aggira all'incirca sulla metà della cifra se si esclude la messa in posa. Una finestra di circa un metro in pvc completa di vetri costa sui 200 - 400 euro, mentre una porta finestra in questo materiale di 120x210 cm ha un prezzo di almeno 600 euro. Gli infissi in alluminio sono più costosi di quelli in pvc e una finestra di un metro costa circa 600 - 800 euro, completa di vetri isolanti, trasporto, manodopera e Iva. Sul prezzo finale influisce anche il tipo di apertura e una finestra a battente ha un costo inferiore rispetto ad una scorrevole. Per quanto riguarda le inferriate per finestre, si parte dai circa 200 euro a metro quadro per le inferriate fisse in ferro, circa 400 euro al metro quadro per le inferriate a battente in alluminio e ci vogliono almeno 600 euro al metro per le inferriate a scomparsa.

Leggi anche:

Sfoglia i cataloghi: