Sei un'azienda? Contattaci!
  • Computo metrico estimativo: definizione

Computo metrico estimativo: definizione

Con questa denominazione s’intende quel documento la cui compilazione porta alla definizione dei costi sostenuti per la realizzazione di un’opera edilizia o per la sua ristrutturazione. All’interno di questo documento sono riportati: descrizione del lavoro, dimensioni della struttura, il peso, il numero d’ordine, le annotazioni, le unità di misura, i prodotti, l’importo e le figure. La sua redazione deve seguire un ordine preciso in modo tale da annotare tutto nei minimi particolari. In primo luogo si annotano le informazioni dei lavori di scavo e del movimento terra, opere strutturali, murarie, di finitura, eventuali lavori in ferro e legno, l’installazione di impianti tecnologici e gli spazi attrezzati. Questo documento viene utilizzato sia dal committente (il quale può effettuare la verifica degli investimenti e richiedere delle offerte all’impresa costruttrice) e sia dal costruttore (può proporre l’offerta migliore e usare questi dati per l’acquisto di materiali e per la contabilità).

  • Fasi del computo metrico estimativo

Fasi del computo metrico estimativo

Questo documento non prevede solo la compilazione della documentazione necessaria a definire il costo di realizzazione di un’opera edilizia. Esso si estende alla prosecuzione di 3 fasi principali: la classificazione, la misurazione e la stima dei prezzi unitari. La classificazione si pone come obbiettivo principale quello di scomporre quello che è lo schema costruttivo in varie parti. Il suo scopo è quello di collegare la descrizione qualitativa alla quantità specifica e al prezzo unitario di tutto ciò che occorre per avviare o ristrutturare l’opera edilizia. Questo passaggio è, probabilmente, indispensabile affinché possano essere estrapolati gli elenchi delle voci per redigere il computo e la "voce di capitolato". Quest’ultima è composta dalla descrizione che definisce l’oggetto della misurazione a cui l’articolo fa riferimento, e le unità di misura delle materie impiegate (di volume, di peso etc.).

  • Fasi del computo metrico estimativo

Computo metrico estimativo

La seconda e la terza fase della redazione di questo documento, sono: la misurazione e la stima dei prezzi unitari. La misurazione altro non è che il calcolo delle quantità di ciò che occorre per la messa in opera del lavoro tenendo conto della tecnica di computazione (misurare in linea d’asse, vuoto per pieno etc.) e delle norme di misurazione riportate all’interno del documento. La terza fase, e quindi la stima dei prezzi unitari, deve avvenire in quanto è indispensabile per il costruttore determinare il costo unitario del materiale, della demolizione, dello scavo etc. I prezzi si calcolano per via sintetica e analitica. Con il primo occorre analizzare il listino e il prezziario, mentre con il secondo si effettua una vera e propria analisi dei prezzi. La lavorazione collegata al prezzo unitario porta a creare l’elenco dei prezzi unitari.

  • Computo metrico estimativo software

Computo metrico estimativo software

Una tecnologia sempre più all’avanguardia e in grado di coprire innumerevoli campi, ha agevolato il calcolo del computo metrico che attualmente avviene in maniera telematica mediante l’utilizzo di un software specifico. Attraverso questo programma, le aziende che avviano i lavori di realizzazione o ristrutturazione edilizia, aggiornano tutte le informazioni in tempo reale, ed è molto comodo perché a ognuno è affidata una specifica redazione, grazie alla quale i tempi di compilazione della documentazione si dimezzano. Il software è composto da una tabella che contiene i seguenti dati: unità di misura, designazione dei lavori, quantità, parti uguali, dimensioni, importo totale e importo unitario. La facilitazione della compilazione è data dalla suddivisione dei lavori in categorie: impianti, forniture, ricostruzioni e demolizioni.

Leggi anche:

Sfoglia i cataloghi: