Porte in legno per interni

Porte in legno

Le porte in legno sono porte che non mancano mai di trasmettere un senso di calore e di famiglia, vuoi perché effettivamente sono belle e il legno è il materiale più accogliente, vuoi perché sono ormai parte della nostra idea di casa: da quando gli uomini hanno lasciato le caverne, infatti, il legno è diventato il simbolo stesso della casa e la porta il simbolo della sicurezza.

Oggi le porte sono sicure a prescindere dal materiale di cui sono fatte, ma l'idea si è ormai consolidata, e le porte in legno mantengono quella bellezza rustica e antica che tanto ispira i designer moderni.

Il legno, poi ha una gamma di colori tutti suoi: ci sono tipologie chiare come l'abete e la betulla, quali bianca, scure, come l'ebano, rosse, come il ciliegio, castane, come il Teak o il noce americano.

A seconda dell'albero da cui è tratto il legno, inoltre, si hanno striature differenti, molto belle e spesso trattate con vernici apposite per farne risaltare tutte le venature e persino eventuali imperfezioni, simbolo della naturalezza e dell'artigianalità del prodotto.

Porte in massello di legno

Con la definizione di legno massello si intende un qualsiasi tipo di legno ricavato dalla parte interna del tronco, detta durame, che è anche la più antica e la più densa, e ridotto in tavole e listelli di dimensioni più o meno estese a seconda del bisogno che formano l'interezza dello spessore.

Il legno viene poi fatto essiccare, fase in cui è possibile la creazione spontanea di fessurazioni e striature naturali, e in seguito trattato con l'antitarlo, che è l'unico trattamento davvero indispensabile che viene operato.

Totalmente dettata da esigenze di gusto, invece, è la scelta di procedere con ulteriori fasi di pigmentazione o verniciatura.

Le porte in massello grezzo, dall'aspetto rustico, sono perfette in qualsiasi tipo di ambiente, non solo per case di campagna, come si potrebbe erroneamente supporre.

Con una maniglia lineare e di design, infatti, il massello si sposa alla perfezione con un arredamento moderno e minimalista da città e persino con uno stile metropolitano e informale, a cui dona un tocco d'antan.

Porte a soffietto in legno

Le porte a soffietto sono indicate soprattutto quando si vuole una porta ampia che introduca in un ambiente, come sala da pranzo o soggiorno, dove intrattenersi, che deve dunque essere aperto e arioso.

Questo tipo di porta, detto anche a libro nel caso in cui ci sia una sola piega, di solito viene costruito nella struttura portante in materiali più moderni come l'acciaio o il pvc (comodi perché meno costosi e più facilmente lavorabili) e completato con lastre di vetro.

In realtà, per quanto poco in uso, il legno è perfetto per questo tipo di porte, in quanto è robusto e massiccio: l'unico svantaggio è che bisogna prestare il massimo dell'attenzione alla costruzione dei binari e allo studio dei montanti, he devono sopportare un peso maggiore e sono costantemente soggetti a sollecitazioni durante i loro spostamenti.

Rivolgetevi dunque a una ditta specializzata o a un bravo artigiano, che vi aiuterà nel progetto e nella fase di costruzione.

Con una porta di questo genere avrete uno spazio limitato ma non chiuso, perfetto per accogliere gli amici con il massimo del comfort e dell'eleganza.

Porte scorrevoli in legno

Le porte scorrevoli sono essenzialmente di due tipi: a scomparsa, ovvero che rientrano totalmente nel muro quando sono aperte, o esterne.

Nel secondo caso la porta diventa un vero e proprio elemento di arredo: i designer moderni e le riviste di arredamento propongono pannelli sorretti da montanti grossi e binari semplicissimi, molto eleganti e adatti a un arredo minimalista.

Una variante molto decorativa è quella della porta scorrevole esterna a due battenti, che è più grande e adatta ad ambienti spaziosi e luminosi.

Questo tipo di porta si adatta bene a più tipi di arredamento, da quello metropolitano a quello minimalista, al decor, al classico, allo shabby chic, passando per quello più informale e colorato delle nuove generazioni.

Il vantaggio è sempre lo stesso: la porta diventa parte integrante dell'arredamento, completandolo e dandogli personalità.

Inoltre eviterà inutili ingombri, risultando discreta e sottile sia da aperta che da chiusa, permettendovi ampi passaggi senza il fastidio di dovervi limitare con l'arredamento della stanza.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche