Modelli di frigorifero ad incasso

Selezionare un frigorifero soltanto in base al prezzo oppure alla sua estetica è sbagliato: questo vale ancora di più per i frigoriferi da incasso, che essendo progettati per inserirsi negli spazi angusti di una cucina componibile o su misura, costano solitamente di più di un normale frigorifero cosiddetto a libera installazione.

Ma le differenze tra frigoriferi non finiscono qui: ad esempio occorre distinguere frigorifero e combinato: nel combinato normalmente la cella freezer si trova in basso mentre nel frigorifero è in alto.

Questo è importante perchè, nei modelli incassati, incide sul posizionamento degli eventuali sportelli laminati che fanno parte della cucina stessa e che andranno a ricoprire le ante del frigo prescelto.

Esistono poi le differenze tecnologiche di base, quali ad esempio se decidere per il sistema No Forst, oppure no.

Accortezze per installare un frigorifero da incasso

Dopo aver scelto un frigorifero ad incasso in base alla tecnologia e -possibilmente- alla categoria di efficienza energetica (si risparmia fino al 50% dei consumi in bolletta, per cui non sempre chi meno spende fa un buon affare), è importante verificare le dimensioni.

Normalmente i modelli standard sono da cinquantaquattro centimetri di larghezza ma occorre fare attenzione perchè ne esistono anche di dimensioni maggiori.

La profondità è settata su uno standard di circa cinquantacinque centimetri, mentre per l'altezza lo standard è centoquarantacinque centimetri.

Come già detto, occorre controllare se le porte del congelatore si trovano in basso oppure in alto, e se le ante possono essere equipaggiate con guide per gli sportelli della cucina eventualmente presenti, di modo da aprire entrambi con un solo gesto.

Come scegliere

Dopo aver prestato attenzione a tutte le caratteristiche di cui sopra, occorre concentrarsi sull'utilizzo che andremo a fare del nostro frigorifero ad incasso.

Avendo optato per una classe energetica che sia la migliore possibile in base al nostro budget, resta da comprendere che tipo di qualità intrinseca ci aspettiamo da questo elettrodomestico.

Per un utilizzo intensivo, diciamo subito che i frigoriferi da incasso migliori sono quelli con i piani in cristallo ed i sostegni interni in acciaio, le luci interne LED ed infine il tasto congelamento rapido.

Il sistema Total No Frost, che rispetto al normale No Frost coinvolge entrambi gli scomparti, è inoltre molto utile perché fa si che non si debba praticamente mai scongelare il frigo, ma può dare problemi di manutenzione nello scarico della condensa.

Fate inoltre attenzione ai sistemi antiodore ed antibatterici eventualmente installati: sono incredibilmente utili per proteggervi da qualche "dimenticanza" all'interno del vano verdura o frutta.

Prezzi

Scegliere un frigorifero da incasso è un affare per quasi tutte le tasche: si parte infatti da circa duecento euro per un modello veramente economico e si arriva, udite udite, a superare i diecimila euro per un modello premium interamente in acciaio di marca prestigiosa.

Tra questi due prezzi, ovviamente, esiste un universo intero di scelte compatibili con la vostra cucina e soprattutto con il vostro budget.

Diciamo subito che la presenza di una garanzia estesa o di una rete di assistenza capillare in Italia dovrebbero subito farvi "pensare positivo": il firgorifero è un elettrodomestico da utilizzare tutti i giorni e, quando si guasta, procura non pochi grattacapi, quindi è essenziale che venga riparato presto, bene e possibilmente in garanzia, cioè senza spendere soldi.

Talora vale la pena di spendere 50 o 100 euro in più per acquistare l'estensione di garanzia: ricordate che i frigoriferi, una volta scaduto il periodo di gratuità negli interventi di manutenzione, fanno spendere cifre elevatissime anche solo per la chiamata del tecnico a domicilio.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche