Ecco come realizzare una casetta da giardino

Come progettare una casetta in legno da giardino

Le casette in legno da giardino sono esteticamente accattivanti e anche parecchio utili: vengono utilizzate come una sorta di mini soggiorno per trascorrere momenti in compagnia, come dependance per gli ospiti ma anche come box per auto, moto e bici o deposito attrezzi.

Costruirle non è molto difficile.

Innanzi tutto facciamo presente che esistono in commercio molte casette prefabbricate, il cui montaggio è alla portata anche dei più inesperti.

Se invece si desidera realizzarla interamente con le vostre mani, bisogna partire da un progetto accurato.

Occorre, cioè, in primis definire l’estensione della superficie (per esempio 5 o 6 metri quadri, ma si arriva anche a 10-12), poi individuare un tipo di legname stagionato che sia trattato contro le intemperie e contro gli attacchi degli insetti.

Non è necessario improvvisarsi anche falegnami: si trovano facilmente pannelli specifici per le casette da esterno, ovvero per le pareti e il pavimento.

Sul vostro progetto definite anche i collegamenti fra le varie parti della struttura, che dovranno poi essere eseguiti con carpenteria in ferro zincato oppure ottonato, trattato a caldo, e con appositi viti e chiodi di diverse misure.

La pianta della casa deve essere disegnata con cura e precisione e contenere tutte le misure, l’indicazione relativa al posizionamento della porta e delle finestre nonché all’effettiva metratura fruibile.

Se già sapete come arredarla, indicate sul foglio anche le dimensioni e la collocazione degli arredi in questione, accertandovi che ci sia la possibilità di muoversi all’interno dell’ambiente agevolmente e senza ostacoli di sorta.

Terminato il concept, definite la quantità di materiale che occorre ed eventualmente il modo in cui bisognerà tagliare alcune assi di legno.

Per quanto riguarda il basamento, in genere quello di una casetta in legno coincide con una porzione di giardino piastrellato oppure è realizzato con mattoncini autobloccanti o, ancora, con mini-plinti di cemento creati sotto i 4 angoli della casetta stessa.

Il basamento, poi, viene coperto con travetti in legno che diano ulteriore sostegno e che isolino dall’acqua e dall’umidità.

A questo punto si procede con la posa delle altre tavole di legno.

Per il tetto si possono usare dei tramezzi; lasciare il solo legno può essere controproducente in quanto alla lunga l’umidità potrebbe farlo marcire, quindi meglio coprirlo con tegole in guaina bituminosa, oppure con prefabbricati in materiale catramoso e plastico che, tra l’altro, garantiscono un alto grado di impermeabilità.

Kit casette da giardino

Se non ve la sentite di costruire da soli la casetta da giardino, ma desiderate comunque contenere la spesa e avete una discreta manualità, potete acquistarne una prefabbricata.

I kit casette da giardino sono di semplice e veloce installazione, il lavoro richiede davvero poco tempo; comprendono i pannelli preassemblati (per le pareti, il tetto e il pavimento), la porta, gli infissi in vetro, i listelli per isolare il tetto dal terreno, la ferramenta necessaria, il manuale delle istruzioni.

Ricordiamo che il legno è il materiale più adatto per la costruzione di casette da collocare negli spazi outdoor perché economico, leggero, altamente termo-isolante, capace di preservare dall’umidità, resistente, antisismico.

Il consiglio è quello di rivolgersi a un’azienda che realizzi casette da giardino sulla base delle richieste dei clienti, quindi personalizzate: generalmente il kit viene portato a termine entro un mese.

Ribadiamo che il montaggio è praticamente alla portata di tutti, ma parecchie ditte mettono eventualmente a disposizione degli esperti montatori.

La consegna avviene tramite spedizione in bancale imballato.

In foto la casetta in abete rosso Lotta di Palmako, 7,3 metri quadri.

Il kit è composto da pareti con profili angolari resistenti a vento e pioggia, tavole tetto, struttura porta in legno lamellare, soglia porta in basso rivestito di acciaio inossidabile, vetro, chiusura a cilindro, tiranti per vento e tutto l’occorrente per l’assemblaggio.

Servono permessi per le casette da giardino?

Si potrebbe pensare che la realizzazione di una casetta in legno per il giardino, priva di fondamenta e sostanzialmente poggiata soltanto sul terreno, non renda necessaria la richiesta di particolari permessi: è sbagliato.

Le piccole case in legno sono opere edilizie a tutti gli effetti e di conseguenza bisogna ottenere precise autorizzazioni.

Autorizzazioni che variano di città in città, quindi bisogna informarsi sul Regolamento edilizio del Comune presso cui si è domiciliati.

Nella maggior parte dei casi, comunque, è sufficiente presentare una Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) oppure una Cila (Comunicazione di diritti di lavoro asseverata); la preparazione dei documenti e delle pratiche deve essere affidata a un esperto del settore, per esempio in geometra.

E si faccia attenzione perché potrebbero esserci anche alcune leggi regionali da considerare.

Non trascurate la questione dei permessi, non crediate che nessuno noterà la vostra casetta e non succederà nulla.

Chi non è in regola sta facendo qualcosa di illegale: l’installazione di un manufatto senza titolo abilitativo rappresenta un abuso edilizio e le conseguenze sono la verbalizzazione e una sanzione.

In foto la casetta in legno Blockhouse in abete grezzo, con doppia porta, proposta da Bricofer.

Casette da giardino con pannelli coibentati

Alcune casette da giardino hanno le pareti, e spesso anche la copertura, realizzate con pannelli coibentati rivestiti in lamiera di acciaio, di conseguenza garantiscono un elevato isolamento termico e acustico.

Nella maggior parte dei casi vengono costruite su misura, cioè sulla base delle richieste della committenza, e vasta è la proposta in commercio relativa alle finiture esterne: ci sono anche pannelli effetto legno e pannelli dogati, sempre effetto legno.

Un altro vantaggio è che non necessitano di manutenzione.

Questa è la scelta di chi intende utilizzare la casetta non come deposito o box per auto e biciclette, ma come un’estensione degli interni domestici, quindi necessita di ripararsi dai rumori esterni e soprattutto di mantenere una temperatura ottimale durante tutto l’anno. In foto vi mostriamo una delle casette in legno coibentate di Linea Biasion in laminato esterno: sono personalizzabili e l’azienda fornisce preventivi gratuiti.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche