Come riscaldare con una stufa

Riscaldare la casa con una stufa

Riscaldare la casa con una stufa rappresenta una scelta intelligente se si vuole evitare l'ingombro del classico caminetto e se si vuole semplificare la gestione del riscaldamento domestico.

Il mercato offre la possibilità di scegliere tra diversi modelli.

Le più tradizionali stufe sono quelle a legna, da sempre utilizzate in molte abitazioni.

Negli ultimi dieci anni però si è largamente diffuso l'utilizzo di stufe a pellet.

Il pellet altro non è che un prodotto di forma cilindrica ricavato dagli scarti di lavorazione del legno.

Più recenti ed anche in rapida crescita sono invece le stufe a biomassa che utilizzano come combustibile la sansa, lo stesso pellet, la legna, il cippato ed il nocciolino.

Quest' ultime sono estremamente pratiche ed economiche e decisamente le più versatili per il riscaldamento domestico.

Stufa a pellet

Le stufe a pellet sono tra i dispositivi per il riscaldamento domestico che negli ultimi dieci anni hanno conosciuto maggiore sviluppo.

Sono molti i consumatori che utilizzano queste stufe già da diversi anni, e sono tutti ampiamente soddisfatti.

La loro diffusione continua in ogni caso a non arrestarsi.

Alla base del successo del pellet come combustibile per queste stufe c'è innanzitutto l'estrema versatilità.

Il pellet è incredibilmente facile da stoccare e da caricare all'interno delle stufe.

Viene venduto ad un prezzo che oscilla tra i 4 ed i 5 € ogni 15 kg di peso.

Con un sacco di 15 kg è possibile riscaldare un'abitazione per circa due giorni.

Tutte le stufe sono inoltre corredate da dispositivi per il controllo e l'ottimizzazione della combustione così da avere sempre sotto controllo i consumi e la resa.

Stufe a legna

Le stufe a legna sono tra gli impianti più tradizionali utilizzati per scaldare le abitazioni domestiche.

Al pari di un caminetto quest'ultime utilizzano esclusivamente la legna come combustibile.

E proprio come il classico camino al loro utilizzo sono associati tutta una serie di problemi legati allo stoccaggio ed all'approviggionamento della legna.

Inoltre questo combustibile in casa genera sporcizia e ceneri e questo è un elemento deterrente per molti utenti che preferiscono alla legna il pellet.

Le stufe a legna moderne sono dotate come tutte le altre di dispositivi per controllare che la combustione avvenga secondo un procedimento finalizzato a migliorarne la resa e proprio come una stufa a pellet o a biomassa anche questi dispositivi per il riscaldamento sono ecosostenibili e biocombatibili.

Stufe a gas

La stufa a gas può essere alimentata a GPL oppure metano.

Generalmente quasi tutti i consumatori preferiscono a queste stufe le più diffuse stufe a pellet o quelle a biomassa.

Se si vuole percorrere la strada dell'indipendenza dai combustibili fossili di sicuro non si opterà per una stufa alimentata a gas.

Il mercato comunque offre la possibilità di installare dei modelli che sono estremamente di design e molto spesso coloro che le scelgono e le preferiscono a soluzioni molto più rispettose dell'ambiente lo fanno solo per una questione di praticità o perché a priori sanno già che verranno accese poco o nulla avendo esclusivamente una funzione di abbellimento.

A livello economico, vista la continua ascesa annuale del prezzo del gas, è sempre preferibile, per abbassare i costi in bolletta, optare per un altro genere di combustibile.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche