Tessuti provenzali

Scampoli tessuti

In contrapposizione ad un progresso senza più limiti rinasce in ognuno il desiderio di uno stile di vita più vicino ai ritmi e alle abitudini di un tempo.

Lo stile Country e Shabby Chic si sono fatti voce di questo desiderio riportando all'interno delle mura di casa mobili dal gusto rustico e bucolico, impreziositi dai tessuti Provenzali.

Sempre più diffuse le cucine in muratura dai tenui colori pastello, con loro la vasta scelta di piccoli oggetti e tessuti per la casa allineati al famoso stile francese.

Con un semplice click del mouse si può aprire una finestra su un intero mondo di venditori e fornitori di complementi tessili, Angelica Home & Country, Shanty Maison & Charme, la Maison de Rose sono solo alcuni dei nomi presso i quali è possibile acquistare tele al metro per confezionare tende e cuscini, o piccoli oggetti come presine, canovacci e paralumi dalle fantasie provenzali.

Ogni più piccolo particolare non passerà inosservato se fedele allo stile.

tessuti country provenzali

Particolari ed uniche le Toile de Jouy letteralmente le tele di Jouy dal luogo in cui vennero inventate da Christophe Philippe Oberkampf, titolare di una piccola bottega nei pressi di Versailles.

Frutto di una sapiente tecnica di lavorazione questi tessuti provenzali reinterpretati nel tempo ma rimasti fondamentalmente fedeli alle loro origini, raffigurano con dettagli molto precisi spaccati di vita bucolica, motivi floreali e cineserie.

La stampa era ed è monocromatica, con toni che vanno dal rosa al rosso per arrivare al blu e al verde veronese, utilizzati niente meno che dalla Regina Maria Antonietta di Francia per i suoi abiti più informali e come tappezzeria per la sua dimora di campagna, divennero in pochissimo tempo famosi in tutto lo stato.

Oggi campeggiano su costosi divani in stile provenzale con gli stessi soggetti di allora ma in versioni cromatiche diverse, in particolare il binomio bianco e nero o bianco e grigio sono particolarmente di tendenza e si ritrovano oltre che nell'arredamento in accessori come borsette e ombrelli, presentati sulle passerelle dei principali eventi di moda.

Tessuti arredo

Un baluardo dei tessuti provenzali è il Boutis, una trapunta double face ottenuta per mezzo di una raffinata quanto complicata tecnica di ricamo e imbottitura.

Già praticata nel 1700 sembra che quest'arte si rifaccia al trapunto fiorentino e sia stata introdotta nella Reale corte di Francia da Caterina De Medici.

Presente nel corredo di ogni donna benestante dell'epoca passata e odierna questa trapunta consta di due tele "nobili", messe rovescio contro rovescio e ricamate attraverso piccoli punti a filza con motivi floreali.

Una volta terminato il ricamo si esegue l'imbottitura al di sotto dei disegni, ottenendo così uno scenografico effetto tridimensionale.

Si narra che nell'antichità ogni prodotto venisse analizzato contro luce per controllare che l'imbottitura fosse trapuntata con precisione, solo quei lavori che rivelavano un disegno ben definito passavano indenni la revisione e venivano considerati degni del letto.

Ancora oggi nonostante il progresso le tecniche sono quelle di allora.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche