Stanza da letto, come arredarla

Arredamento camere da letto

Il posto più intimo della casa, un angolo di quiete al riparo dalle tempeste quotidiane.

E' la nostra stanza da letto, come arredarla riveste dunque una importanza non trascurabile.

Se l'unica funzione da assolvere fosse il riposo, potrebbe bastare un qualsiasi letto efficiente e un minimo ordine nella disposizione degli altri elementi.

Ma al sonno si aggiungono altri importanti momenti della giornata: i minuti (talvolta ore...) trascorsi a scegliere il vestito giusto, gli attimi di relax dedicati allo svestimento appena rincasati, l'intimità dell'alcova, la cura della piccola prole, molto altro ancora.

E' fondamentale avere anche complementi all'altezza e armonie complessive che ci rendano l'ambiente gradevole e familiare.

E allora la ricerca del letto più solido, di un materasso che accarezzi la nostra schiena e di armadi capienti deve accompagnarsi alla individuazione dello stile più consono alle nostre inclinazioni e di elementi vitali oltre che funzionali.

Lo stile, dicevamo.

La scelta è ampia e può spaziare grandemente tra gli antipodi del classico e del moderno.

Lo scandinavo per gli amanti delle atmosfere calde create dal legno.

Il romantico per i sognatori e le sognatrici di ogni età.

Lo shabby chic è adatto agli appassionati di ambienti accoglienti e creativi, mentre il country proietta in suggestioni cinematografiche d'altri tempi.

Solo una parzialissima carrellata dell'ampio ventaglio di opzioni.

Dato all'occhio la parte che gli spetta, bisogna comunque considerare con l'attenzione che merita anche l'aspetto, per così dire, più sostanziale.

Nell'allestire la nostra stanza da letto, come arredarla significa pur sempre partire da un punto chiave: la funzionalità del protagonista centrale, il letto per l'appunto.

E volendo essere ancora più pratici, rete e materasso fanno la differenza tra un giaciglio qualsiasi e un ottimo letto.

Decisiva in tal senso è la scelta di componenti di qualità, preferendo ad esempio doghe in legno alle reti metalliche.

E' sperimentata infatti la maggiore confortevolezza dei listelli per la nostra schiena.

Stesso discorso vale per il materasso.

Spendere nell'immediato qualche decina di euro in più per acquistare un prodotto valido (ad acqua, in lattice, memory) rappresenta un investimento nel nostro benessere a venire del quale senz'altro non ci si pentirà.

Per rientrare nel budget si può invece lesinare qualcosa sul rivestimento esterno, evitando finiture sfarzose e in fin dei conti inutili.

Un esempio di semplice funzionalità nella camera da letto dal gusto contemporaneo della collezione Tea di Mobili Sparaco (in foto).

Le linee firmate Fasolin trasmettono serenità con volumi leggeri e colori luminosi.

Completa di armadio con ante scorrevoli, letto matrimoniale in legno e testata trapuntata in ecopelle, comò da tre cassetti (più uno) e comodini con due cassetti.

Le finiture frassinate in essenza tabacco e cotto o laccate grigio, madreperla, burro, bianco, insieme al vetro delle fasce orizzontali creano una vasta gamma di soluzioni per arredare la stanza da letto con originalità ma senza eccessi.

Camere da letto complete

Un letto, due comodini, armadio - guardaroba.

Può bastare per definire completa una stanza da letto.

Come arredarla però è un'altra storia.

A fare la differenza sono i complementi giusti, e le aziende leader del settore lo sanno.

Per questo in commercio troverete prodotti che soddisfano a pieno le esigenze di riposo, relax, intimità e accoglienza.

Il panorama delle soluzioni è vasto e comprende l'inserimento di uno o più elementi da aggiungere a quelli base, armonizzandoli.

In alcuni casi si tratta di vere e proprie opzioni facoltative, in altri la loro presenza è pressoché obbligata anche se non strettamente necessaria alla funzionalità della camera.

I comodini, ad esempio.

Quasi inimmaginabile una stanza da letto che non li contempli.

Per appoggiare il libro che concilia il sonno, come base per l'abat – jour, un pratico portaoggetti: i comodini presentano nel nome la loro preziosa versatilità.

Ma non sono solo utili.

La loro presenza riempie lo spazio ai lati della testata incorniciando il letto.

Abitualmente simmetrici e gemelli, da qualche tempo è invalsa la tendenza a optare per tavolini diversi sia per design che per funzione.

Inderogabile però la parità di altezza e una larghezza consona al tradizionale ruolo di base da appoggio.

Altro elemento cui è difficile rinunciare è la testata, anche se alcune moderne versioni se ne privano con alterni risultati.

Caratterizza lo stile della stanza fin dal primo impatto e nelle camere complete è parte integrante del modello.

Solitamente supera il metro d'altezza e può presentarsi con differenti disegni, dalla classica rettangolare alle sagomate.

Da verificare con attenzione i modelli con specchio, affascinanti ma non sempre di facile inserimento.

A completare il novero degli elementi base è l'armadio.

Nella maggior parte dei casi la stanza da letto fa anche da spogliatoio e guardaroba.

E' importante quindi optare per armadi comodi, facilmente accssibili come i moderni modelli walk-in, attraversabili, che hanno sostituito le tradizionali versioni decisamente ingombranti.

Accanto ai fondamentali, le camere complete presentano spesso elementi non indispensabili ma comunque molto utili e capaci di arricchire anche esteticamente l'ambiente.

Come panche o cassepanche che posizionate solitamente ai piedi del letto forniscono al contempo un comodo portaoggetti e una gradevole finitura.

Purché si abbia a disposizione una stanza di dimensioni adeguate, chiaramente.

Belle e funzionali, anche le abat – jour rientrano nella categoria “meglio averle”.

Si abbinano allo stile complessivo e possono sostituire anche completamente il punto luce centrale in alcuni momenti della giornata.

In tema di camere da letto complete, citazioni d'obbligo anche per i cuscini, preziosamente inutili nella loro qualità decorativa, i tappeti che regalano impareggiabile calore, i quadri con scene fantasiose o momenti di vita familiare.

Nell'immagine che pubblichiamo possiamo ammirare la plastica armonia della composizione 1000 di Napol, camera da letto completa in legno bianco laccato.

Oltre al letto, il total white caratterizza l'armadio scorrevole, comò e comodini, ma gli arredi sono disponibili anche in frassino e rovere in diversi toni neutri di tendenza: beige, grigio, legno tinto.

Testiera, comò e comodini sono impreziositi dalla lavorazione ad elica, mentre il letto è realizzato con una particolare impiallacciatura “a telo” che garantisce la continuità fra lato elicoidale e lato piano conservando le venature del legno su tutta la superficie.

Camera matrimoniale

Elegante ed energizzante.

Bella e pratica.

Ma sempre calibrata sulle proprie esigenze specifiche.

La stanza da letto non può essere una qualsiasi fotografia da catalogo ma deve essere la nostra stanza da letto.

Come arredarla diventa pertanto non un mero esercizio di stile ma la ricerca di un equilibrio virtuoso tra forma e sostanza.

E quindi spazio all'estetica senza perdere di vista la funzionalità, il tutto...

moltiplicato per due.

La camera matrimoniale è il punto d'incontro delle esigenze di coppia.

Il luogo del riposo e dell'intimità, della corsa mattutina sul filo dei secondi e del rilassante rientro a casa.

Al netto delle inclinazioni personali, è possibile individuare alcune regole auree utili un po' a tutti.

La prima è eliminare il più possibile gli elementi non strettamente necessari o potenzialmente dannosi.

Limitare gli oggetti collocati a terra: cassepanche, pouf e persino un tappeto può essere di troppo se l'ambiente non è sufficientemente ampio.

Da evitare anche la presenza di apparecchi tecnologici come il televisore per ridurre i rischi da inquinamento elettromagnetico.

E' opportuno invece dedicare molta cura alla disposizione della stanza.

I teorici della bioarchitettura convengono sull'azione benefica della luce solare e dunque la scelta migliore è l'orientamento della camera a Est.

Consigliato anche l'utilizzo di materiali naturali come legno e ferro, da preferire decisamente a plastica e superfici trattate chimicamente.

Materiali naturali che inoltre assolvono a un'altra funzione decisamente non trascurabile: la bellezza.

Ricorrere a testate, comodini e strutture in legno o, nelle versioni più ricercate, corda, vetro, tessuto, inserti in pietra, significa riannodare i fili con le nostre origini più profonde.

Finanche superfluo sottolineare l'importanza del colore nella stanza matrimoniale.

Forse non basta una tinta azzeccata a dipingere di rosa la nostra giornata, ma svegliarsi tra pareti sgradevoli senz'altro non la fa partire nel modo giusto.

Sovente si attribuisce alla gamma dei toni scuri una carica di serenità e serietà mentre i chiari sono sinonimo di vivacità, ma è davvero tutto opinabile.

E' invece pacifico che la scelta dello stile più consono è determinante.

La gamma delle possibili opzioni è amplissima.

C'è da perdersi tra camere da letto matrimoniali in stile classico o moderno, minimal o lussuose, industriali o fatte su misura.

Gli amanti di ambienti caldi e materiali naturali possono puntare sul classico, ma anche nei modelli moderni non mancano lavorazioni di pregio e atmosfere accoglienti.

In quest'ultimo caso prevale il bianco, con inserti e complementi colorati come cuscini e piumoni a ravvivarne l'aspetto.

Le linee geometriche caratterizzano le armonie minimal, eleganti ma non fantasiose.

Per chi vuole osare si consigliano arredi in stile etnico, con toni e design più marcati.

Vivacità a piene mani anche nelle stanze di stampo provenzale: disegni floreali, tinte tenui, ricchi tessuti, sono la garanzia di un ambiente brioso senza eccessi.

Mood analogo anche per le camere shabby chic e vintage.

Ma l'ideale è farsi contaminare dai generi, sviluppare un proprio stile e creare, magari con l'aiuto di professionisti del settore, un ambiente davvero vicino alle aspirazioni più intime della coppia.

Un interessante suggerimento arriva da Novamobili che propone una soluzione innovativa ma senza sbavature.

La camera ha come protagonista centrale il letto Siri dalle linee arrotondate e geometriche al contempo, un disegno semplice e senza tempo uscito dalla matita dello Studio Gherardi.

Disponibile in legno impiallacciato in due versioni (rovere terra e rovere miele), copritestiera in tessuto Siri Soft.

Misure: da 175 a 195 centimetri di larghezza per 90 centimetri di altezza e 221,5 centimetri di profondità.

Armadio camera da letto

Concreto e funzionale o elemento di design? Nello scegliere un armadio per la camera da letto possiamo spaziare tra le infinite proposte in commercio, possibilmente trovando la sintesi giusta per le nostre esigenze.

Prima di addentrarci nei dettagli è bene tenere presente che l'armadio, anche il più piccolo, ha dimensioni rilevanti che devono sposarsi con gli altri elementi, letto matrimoniale in primis.

In particolare dobbiamo considerare la disposizione degli arredi e come gli stessi vanno a intrecciarsi con l'utilizzo dell'armadio.

Se l'apertura di un'anta impedirà la mobilità nella stanza, la scelta si rivelerà infelice.

Ma anche una eccessiva distanza tra il letto e l'armadio potrebbe rivelarsi inopportuna perché renderebbe poco pratico l'accesso a vestiti o accessori riposti nel mobile.

Ci sono poi in ballo le abituali valutazioni attinenti agli aspetti estetici: armadio, letto, comodini, cassapanca e quant'altro presente in camera devono rispondere a un disegno armonico, sia per stile che per connotati cromatici.

Tornando alla funzionalità, si segnalano alcune opzioni molto diffuse tra i modelli in commercio.

La versione lineare garantisce un ingombro ridotto al minimo pur presentando dimensioni notevoli.

Il sistema di apertura a scorrimento su binario o a battente enfatizza tale caratteristica.

Laddove ciò non è possibile, ovvero negli angoli, la soluzione è l'apertura pieghevole o a soffietto.

Ogni centimetro risparmiato è guadagnato alla vivibilità complessiva della stanza da letto.

Come arredarla al meglio può significare dunque anche puntare su modelli senza maniglie visibili dall'esterno, con impugnature ricavate nell'intelaiatura.

Altro escamotage salvaspazio è l'apertura push – pull, con aggancio – sgancio a pressione.

Un sistema che in taluni casi prevede la presenza di un doppio cassetto interno, di dimensioni differenti, per ottimizzare lo spazio.

Ancora, la cassettiera con frontale a vista e modulo a doppia anta dà luogo a un vano interno a due altezze che si rivela ideale per riporre capi di diversa lunghezza.

Non mancano piccoli prodigi di razionalità funzionale come le versioni con modulo tv mascherato nel pannello porta-schermo e cassettiera a fungere da base.

Per le famiglie più numerose o per non lasciare spazi scoperti si può prendere in esame anche la versione a tutta parete, con pannellature coordinate e vani interni utilizzabili del tutto o in parte.

Sul piano della resa estetica le soluzioni non mancano e possono andare dagli allestimenti più tradizionali a combinazioni materiche ardite con l'utilizzo anche di essenze pregiate e vetro.

Attenzione pure all'ambiente e alla salubrità con il possibile ricorso alle finiture ad acqua: inodori, atossiche, non infiammabili.

Durevolezza assicurata per i migliori modelli sul mercato che garantiscono grande resistenza ai graffi, alle macchie e allo sbiadimento.

Dalla riconosciuta sapienza di Febal Casa scaturisce una soluzione che colpisce i più sensibili ai giochi di luce.

L'armadio modello Vittoria esibisce con fierezza la sua brillante silhouette in alluminio con effetto contrasto nella parte superiore.

Le ante in tamburato (sportello da 40 millimetri) possono essere personalizzate mixando la finitura lucido – opaco, o scegliendo una laccatura unica per l'intera superficie.

Colori pareti camere da letto

Stanza da letto, come arredarla? Nel porci questo cruciale interrogativo non dobbiamo soffermarci solo su ciò che andrà collocato nella stanza ma anche sulla stanza stessa.

A partire dalle pareti che fanno da quinta al tutto.

Fondamentale dunque scegliere colori per così dire vivibili, briosi ma non eccessivi, adatti a un ambiente di riposo ma anche di passione.

E bisogna chiaramente valutare anche il connubio tra tonalità scelte per la tinteggiatura e nuance dell'arredo e dei vari complementi.

A volte può bastare un cuscino fuori luogo per rendere stonato l'insieme.

Per grandi linee si può affermare che le cromie chiare sono garanzia di luminosità e vivacità, le nuance pastello accompagnano i momenti di intimità con tenue leggerezza, mentre chi punta a un ambiente austero non può che rivolgersi alla parte più scura della tavolozza.

Il beige o il bianco tortora possono essere considerati una sorta di passepartout, buoni un po' per tutte le esigenze.

Più difficile invece che colori sgargianti possano trovare posto in uno spazio dedicato al riposo, a meno che l'armonia complessiva non sia così ben calibrata da risultare apprezzabile.

Da evitare senz'altro gli accostamenti che provocano un conflitto di generi o di stili.

Un arredo classico o in legno si adatterà difficilmente a pareti candide.

Altrettanto per mobili shabby chic su pareti colorate di scuro.

Ma oltre ai toni delle pareti vanno considerate anche le possibili decorazioni della stanza da letto.

Pannelli di legno per la testata, lenzuola, cuscini e tendaggi provenzali, stencil adesivi con motivi floreali o paesaggistici sono elementi utili a rendere ancora più gradevole il nostro accogliente antro notturno.

Un tripudio di colori e materiali d'ogni estrazione nella camera da letto contemporanea della collezione Aura di Valdera Mobili che vi mostriamo nell'immagine.

Il letto componibile ematite con componenti in tessuto ed ecopelle, piedi cromo, testata con pannelli in tessuto e pannelli in specchio bronzato.

Comò con finitura moka e inserti cromo e comodini con inserti smeraldo.Armadio ad ante scorrevoli con finitura moka e tessuto.

Completano il mosaico di toni e nuance l'abat-jour piccola in legno con tessuto gold, la specchiera con cornice cromo, il copriletto, lo scaldotto e i cusicini in tessuto gold.

Camere da letto moderne

Siamo in procinto di dar vita alla nostra nuova stanza da letto, come arredarla in chiave moderna? Evitando eccessi di cui ci si potrebbe presto pentire, innanzitutto.

Moderno non è sinonimo di pacchiano e l'eleganza non ha epoca.

Le stelle polari sono l'armonia, l'equilibrio, il gusto personale.

L'aspetto estetico ha la sua grande importanza ma deve sposarsi con la funzionalità e la specificità di utilizzo.

Se destinata a bambini, occorre valutare la necessità di ampi spazi da dedicare ai tanti momenti di gioco e relax.

Per una coppia anziana la priorità va data alla praticità, mentre due sposini potrebbero dare più importanza alle nuance cromatiche delle pareti e una stanza per adolescenti non potrebbe prescindere dalla connessione ai dispositivi tecnologici.

In genere, le camere da letto moderne proposte dagli operatori specializzati puntano forte sulla novità delle linee e dei materiali.

Tratti vivaci e abbinamenti coraggiosi sono la cifra degli arredi contemporanei.

Mobili non soltanto efficienti e pratici ma ricchi di stile e capaci di colpire l'occhio già al primo sguardo.

Via libera dunque alle superfici dei pannelli in legno laccato o materiali plastici di ultima generazione, sicuri e ben diversi dal passato.

Grande ricorso anche alla ecopelle per l'allestimento delle strutture contenitive dei letti o per la superficie di panche e dispensari.

Attenzione massima poi ai dettagli.

Le maniglie ad esempio sono sempre più spesso un lontano ricordo, assorbite dalla intelaiatura o nascoste alla vista.

L'alluminio satinato o gli elementi perlacei si trovano spesso in abbinamento con superfici vetrate e specchi decorativi.

A proposito di dettagli, nemmeno i piedi del letto vengono lasciati al caso: in laccato bianco o trasparenti in plexiglass per un effetto super moderno.

E l'attenzione alla forma non si ferma ai piedi: nella camere di impronta moderna si sperimentano anche per i pavimenti soluzioni finora inedite come vinile, laminato, sughero.

Modernità e tanta eleganza nella proposta di Giessegi.

La camera Blue Moon 006 (nella foto a seguire) presenta un letto Line olmo con doga e rivestimento in velluto.

Comò in due toni con riga più scura e controcassetto interno in velluto.

Dominano i toni chiari ma il contraltare cromatico è dato dall'armadio Murano in vetro blu cobalto e maniglia in alluminio.

Mobili camera da letto

Una stanza da letto è tutt'uno con i mobili che la compongono.

Belli e funzionali ma soprattutto coerenti con lo stile complessivo.

Non ci sono regole uguali per tutti se non quella di assecondare i propri gusti e tener presente qualche dritta che ci proviene da esperti del settore.

Di qui si parte per navigare nel grande mare delle possibili opzioni.

Tra le quali non possono comunque mancare alcuni elementi imprescindibili, i fondamentali per una camera da letto che si rispetti: armadio, letto, comodini.

Ridotto all'essenza è questo il nucleo attorno al quale costruire il nostro angolo di riposo e rilassamento.

Il centro di tutto è chiaramente il letto.

Che si tratti di matrimoniale o di letto a una sola piazza, la scelta è comunque amplissima.

Si può decidere di percorrere la strada della contemporaneità, con soluzioni vivaci e materiali di nuovo conio.

In tal caso le linee movimentate la faranno da padrone insieme a superfici laccate, testate poco geometriche e strutture leggere.

Gli amanti del classico potranno comunque trovare quanto desiderano nelle sempiterne creazioni in legno massiccio (pino e faggio su tutti) o in ferro battuto.

Un capitolo importante riguarda gli armadi.

Parlando di stanza da letto, come arredarla dipende in larga misura dalla individuazione di un armadio coerente con l'ambiente, sia per dimensioni che per fattura.

Le proposte in campo sono molteplici: ad ante scorrevoli o ad ante battenti, in doppio materiale (legno e laccato; laminato e vetro nero, antracite e vetro) a specchio.

Per spazi ridotti è possibile optare per modelli ad ad anta singola, con doppio livello interno per ottimizzare i centimetri.

Utili si rivelano le cassettiere a vista o scomparsa che utilizzano una porzione dell'ingombro dedicato alle ante.

A completare il trittico degli indispensabili sono i comodini.

Non solo poggia-oggetti o base per abat-jour: i comodini nelle versioni più moderne possono essere anche protagonisti dell'arredo, non necessariamente identici, ricavati in materiali pregiati come ottone o ferro.

A cassepanche, pouf, divanetti, tavolini e quant'altro offre il mercato di settore, spetta il ruolo di gradevoli e spesso utili comprimari.

C'è tutto quel che serve, bellezza inclusa, nella camera Special 2 della collezione Line up di Spar arreda.

Moderne soluzioni compositive, essenze eleganti, superfici brillanti, morbide imbottiture, per un fascino davvero nuovo.

Gruppi letto in nobilitato di frassino bianco, olmo medio, olmo chiaro, larice canapa, o in laccato extra e standard sia lucido che opaco.

Finiture in tessuto ed ecopelle.

Armadi con finiture in nobilitato, frassino, laccato standard ed extra, vetro laccato e interno in seta.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche