Cameretta ragazzi

Proposte con letti a castello

Arredando una cameretta ragazzi bisogna tenere presente esigenze che possono apparire inconciliabili: soprattutto grande necessità di spazio.

In un unico ambiente si deve ricavare una zona giorno adatta allo studio e al gioco, all'incontro con amici, e una zona notte.

Spesso il tutto moltiplicato per due.

Tenendo in debita considerazione i gusti dei destinatari. Per fortuna le proposte in questo campo non mancano, Le case produttrici offrono veri e propri sistemi di arredo, componibili, modulari e flessibili, adatti a ogni età e adattabili a ogni spazio.

Per quanto riguarda i letti ci sono varie possibilità di scelta; molto diffuse le proposte con letti a castello, perché sfruttano lo spazio in altezza.

Alla scala a pioli classica, si sono affiancate soluzioni in cui la scala è formata da alcuni cassettoni, risulta più sicura e naturalmente i cassettoni diventano preziosi contenitori.

In caso di camerette per ragazzi più piccoli al posto della scala qualche produttore ha previsto un originalissimo scivolo.

Soluzioni con letti a ponte

Anche le soluzioni con i letti a ponte, posti all'interno della struttura dell'armadio, sono molto apprezzate per la cameretta ragazzi.

I letti possono essere perpendicolari rispetto all'armadio, o inseriti nella lunghezza del mobile.

In questo caso spesso sono dotati di cassetti sotto la rete.

Sovrastati da pensili con ante o zone a giorno, occupano un minimo spazio.

In alcune proposte i letti a ponte sono dotati di ruote, scorrono sotto altre strutture, di solito la scrivania, così vengono sistemati in diverse posizioni di giorno o di notte.

I letti estraibili che scorrono su binari, permettono di dimezzare di giorno lo spazio occupato dai letti.

Le proposte in questo caso sono molteplici, i letti estraibili possono essere due, e in mezzo si estrae anche la scrivania.

Un'altra soluzione originale è il soppalco che, di solito, ospita il letto; ma se l'altezza lo permette anche la zona studio.

Spesso il soppalco è proposto in combinazione con la struttura a ponte, dando vita a creazioni estremamente interessanti.

Piano scrivania inserito nella parete attrezzata

La classica ma troppo ingombrante scrivania è stata sostituita da un piano inserito spesso all'interno di una parete attrezzata che funge da libreria e comprende mensole, vani contenitori a giorno o chiusi con ante, per ordinare i numerosi impianti tecnologici: televisori, impianti audio video, consolle, stereo.

Ma anche libri, fotografie, dvd.

La parete attrezzata è una soluzione d'arredo molto pratica e utilissima nella cameretta ragazzi.

Di solito la forma del piano scrivania inserito nella parete attrezzata è studiata e realizzata in modo da occupare il minor spazio possibile permettendo posizioni ergonomiche.

Le curve concave oltre ad essere esteticamente piacevoli, permettono l'incasso della sedia, davanti non superano i 30 cm, ai lati hanno una maggiore profondità e possono servire come appoggio per il computer.

Un piano estraibile per la tastiera e cassetti posti su ruote ne completano le linee essenziali.

Permettono inoltre di sfruttare adeguatamente gli angoli.

Armadi, colori, materiali e illuminazione

Gli armadi classici per la cameretta ragazzi sono pressochè scomparsi, sono diventati veri e propri sistemi con letti integrati proposti in numerose configurazioni per ogni esigenza di spazio.

Per quanto riguarda l'armadio la profondità è necessariamente di 60 cm, ma volendo risparmiare sullo spazio d'ingombro, si possono scegliere con ante scorrevoli.

I colori comprendono un po' tutta la tavolozza, con accostamenti e abbinamenti freschi e allegri.

Non è certo passato di moda il legno, proposto in tonalità chiare o laccate provenienti da piantagioni rinnovabili, e verniciato con vernici ecologiche a bassa emissione di formaldeide.

A volte però i materiali sono più economici anche se studiati per essere resistenti: tamburati, laminati plastici e tubolari di acciaio.

Per quanto riguarda l'illuminazione se si sceglie una luce centrale meglio una plafoniera, il lampadario è più facilmente urtabile.

Sconsigliate le lampade tipo piantana.

Preferibili lampade da scrivania a braccio orientabile e faretti direzionabili fissati ai muri.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche