I nostri suggerimenti per i tuoi regali di Natale

Come realizzare regali di Natale fatti in casa

Quest’anno a Natale i regali più belli non si comprano, ma si realizzano in casa, con oggetti da rivisitare allo scopo.

È il caso ad esempio dei tappi di sughero, che possono essere usati per una augurale ghirlanda di benvenuto, da attaccare alla porta di casa (a proposito, è un regalo ideale anche… per te!).

Facili da reperire (ne servono parecchi), se attingi alla tua scorta personale e non li compri nuovi, i tappi vanno ripuliti dall’odore di vino o liquore di cui sono impregnati: bollirli per una mezz’ora in acqua con un goccio di aceto bianco e lasciarli asciugare.

Importante: allo scopo non sono adatti i tappi degli spumanti con la loro forma “a fungo”. Procurarsi: una sagoma a ghirlanda in polistirolo, preferire quelle piatte da una parte, così sono più agevoli da appendere; colla a caldo; colore acrilico ad acqua marrone e pennello piatto; decori vari come foglie anche finte, uccellini, Babbi Natale, bacchette meglio rosse; nastrini. Come si fa:

  • dipingere la base con il marrone e lasciare asciugare;
  • incollare i tappi con la colla a caldo, uno sull’altro ben stretti, in varie posizioni, senza uno schema rigido, in modo da non lasciare spazi vuoti;
  • rifinire incollando bacche e decori vari per arricchire l’insieme, nonché il nastro con cui appendere, posto nel retro della ghirlanda.

Regali di Natale economici? Fai così!

Hai mai pensato che con i maglioni usati puoi creare originali regali di Natale? No? Beh, allora se li avevi messi da parte con l’intenzione di buttarli, prendili subito e mettiti all’opera per dare loro questa nuova destinazione d’uso, economica e creativa.

Obiettivo di questo riciclo a costo zero è: realizzare cuscini per il divano e/o le poltrone. Per ottenerli si ha bisogno dunque di vecchi maglioni di lana pesante, meglio se decorati, traforati, lavorati, perfetti quelli con le trecce.

Inoltre, bisogna dotarsi di: sagome di gommapiuma per l’interno dei cuscini; forbici; ago grosso e fili di lana dei colori analoghi a quelli dei maglioni. Si procede in tal modo:

  • si stende il maglione su un tavolo e si inserisce al suo interno la gommapiuma, proprio come se questa lo “indossasse”, dimensionata alla larghezza dell’indumento stesso;
  • si taglia sopra e sotto con la forbice eliminando anche le maniche e tutto quanto eccede;
  • con ago e filo si cuciono i lati del maglione, rimboccando all’interno quanto basta le parti sporgenti: più i punti sono larghi, maggiore è l’effetto rustico e vissuto;
  • si rifinisce applicando qualche bottone nella parte centrale, in tono a contrasto, o roselline di stoffa qua e là, a fantasia.

Con materiali riciclati regali di Natale perfetti

Oggi recuperare i materiali non è più per fortuna solo una moda, ma la consapevolezza che con il riciclo sia possibile dare una seconda chance a tanti oggetti, aiutando il pianeta e noi stessi.

Quindi, sono assolutamente perfetti regali di Natale ottenuti con materiali riciclati.

Tra i tanti, il vetro è sicuramente il più frequente in ogni casa.

Prendiamo ad esempio i barattoli che contenevano di tutto, dalla passata di pomodoro alla marmellata.

Si lavano bene con acqua calda e poco detersivo per piatti, si risciacquano e si sgrassano con un foglio di carta da cucina inumidito nell’alcool.

Infine, si lasciano asciugare.

Stessa procedura per il coperchio di solito di alluminio.

Puliti, si decorano trasformandosi in oggetti dal gusto romantico shabby chic usando corde di vario spessore, ritagli di iuta e canapa, merletti più o meno larghi e si procede inseguendo la fantasia.

Qualche esempio.

  • Il coperchio può essere rivestito da tessuto di iuta e tutto intorno si incolla strettamente con colla a calda una corda sottile da girare più volte.
  • Oppure si può incollare una striscia di merletto che in versione più larga viene pure incollata nella parte centrale, accompagnata da bottoncini o fiocchetti.
  • E il merletto può essere sostituito da un ritaglio di canapa, lasciato sfilacciato per un effetto più natural.

Per i bambini regali di Natale fai da te gustosi e allegri

I protagonisti di Natale sono loro, i bambini, da riempire di regali (senza esagerare).

Una idea sempre buona è quella dei biscotti, particolari, però, con tante forme che richiamino omini, casette, stelline, cuoricini...

Fissati con uno spaghetto, possono anche decorare casa trasformandosi in allegri arredi.

Fatti in casa, sono anche sani e leggeri, preparati senza burro e uova.

Cosa serve:

  • 500 grammi di farina;
  • 90 ml di olio di oliva;
  • 90 grammi di zucchero di canna;
  • la scorza di un limone biologico;
  • un pizzico di sale;
  • un cucchiaino di lievito per dolci;
  • 150 ml di acqua fredda;
Come si preparano:
  • setacciare la farina e creare sul piano di lavoro un monticello con al centro una cavità, in cui porre zucchero, lievito, scorza di limone precedentemente grattugiata, sale, per ultimo l’olio;
  • lavorare il tutto con le mani e aggiungere piano piano l’acqua, fino a raggiungere un impasto sodo, ma morbido, con il quale formare una palla.

    Questa va lasciata riposare per circa mezz’ora in frigo, dentro un contenitore coperta da un telo di cotone;

  • quindi tirare fuori dal frigo e stendere, infarinandola un po’;
  • con stampi di varia forma ottenere diversi elementi.

    Si possono anche creare disegnando gli oggetti desiderati su un foglio di carta da forno, ritagliandoli e poggiandoli sulla sfoglia per poi ritagliarli con un coltello appuntito.

    Da non dimenticare un buchino in alto per inserire un filino con cui appenderli;

  • porre su una teglia foderata di carta da forno e infornare per circa mezz’ora.

    Dopo di che lasciare raffreddare.

Per decorarli si prepara la glassa imperiale con albumi e zucchero a velo in una proporzione 1 a 5 (10 g di albumi, 50 di zucchero), da amalgamare con delicatezza e girando con una frustina per non avere grumi.

Aggiungere qualche goccia di succo di limone e proseguire per ottenere una consistenza compatta.

La glassa, che si può pure colorare con colori alimentari, va messa in una sacca da pasticcere con cui decorare i biscotti.

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche