Cucine Lube: ti presentiamo i modelli più richiesti

Novità del 2019: la cucina Immagina Plus di Lube

Lube è un’azienda marchigiana specializzata nella produzione di cucine di alta gamma. Opera non soltanto sul mercato nazionale ma anche su quello internazionale, sempre con ottimi risultati. Le cucine Lube sono garanzia di qualità, funzionalità, praticità; sono anche espressione di un design elegante e di una costante innovazione tecnologica.

Il Gruppo Lube ha inaugurato il 2019 presentando Immagina Plus, una cucina caratterizzata da uno stile contemporaneo, da linee pulite ed essenziali; progettata per integrarsi perfettamente con il living, creando un continuum all’insegna dell’armonia e del comfort.

Immagina Plus si contraddistingue anche per i colori caldi e naturali, che si abbinano a tonalità più fredde in un contrasto di grande impatto; si va dal noce al larice, dal verde malga, al blu fumo e grigio alaska, dal titanio al silver dark fino al marmo baron. Le finiture sono materiche: ecco quindi in scena gli ossidati, i laccati, gli spazzolati, l’effetto zinco, il malta e il nuovo effetto peltro.

Fra le altre peculiarità della cucina Immagina Plus Lube segnaliamo le aperture con gola Neck e Lux, gli elementi a giorno, il piano snack che incornicia l’area lavoro creando un affascinante gioco cromatico tra il top in Fenix Verde Commodoro e il Cansiglio Grigio Fumo, la penisola “slide” scorrevole in Fenix Bianco.

Scopri la cucina Clover di Lube

Fra le cucine moderne Lube, molto richiesta è Clover (in foto, una delle composizioni possibili): la ragione del suo successo va ricercata nelle forme sinuose, nelle essenze materiche, nei colori. Il notevole impatto visivo va di pari passo con una grande funzionalità, derivante da elementi come le basi a forma stondata, progettate per essere inserite in spazi aperti.

Clover piace anche perché contraddistinta da numerose varianti che si traducono in un alto livello di personalizzazione: si può ad esempio scegliere una composizione con isola centrale, alternando volumi chiusi e volumi a giorno, oppure una soluzione con penisola; in entrambi i casi, la continuità rispetto al living risulta naturale e fluida.

Per la realizzazione di Clover, Lube utilizza legni di massima qualità e permette di scegliere fra diverse nuance in gradazione; si va, per farvi capire meglio, dal castoro lucido e opaco dei pensili e delle colonne al verde lichene dello schienale.

Il prezzo e le caratteristiche della cucina Agnese di Lube

Passiamo alle cucine classiche firmate Lube. La più nota è Agnese, maestosa cucina in legno massello e in stile shabby chic, disponibile in diverse finiture e composizioni. Fra gli elementi caratterizzanti troviamo l’anta curvata con il vetro rilegato e serigrafato ad effetto tela, la cappa, il top in okite con le alzate sagomate a cappello di gendarme, le sedie impagliate.

E ancora, il telaio liscio e squadrato impreziosito da lavorazioni accessorie come l’anta vetro con traversi incrociati o vetro decorato; gli inserti distanziali con fresate verticali, i pratici elementi a giorno laterali. Le ante, le maniglie così come la struttura sono personalizzabili.

Se l’aspetto ricorda i tempi andati, l’anima di questa cucina è ultramoderna. La romantica Agnese di Lube è disponibile nella versione lineare (quindi con il tradizionale tavolo), a isola e a penisola. Il prezzo varia in base alla composizione, ma in media si assesta sui 17-18.000 euro.

Le peculiarità della cucina Lube modello Laura

E poi c’è Laura, una delle cucine classiche Lube più belle. Una cucina country messa a punto per chi ama la tradizione, sì, ma al contempo desidera tutti gli agi derivanti dalle tecniche e dalle tecnologie più evolute. Laura è comoda, spaziosa, frutto della lavorazione di materiali pregiati e duraturi.

Il piano di lavoro, per esempio, è realizzato con piastrelle di ceramica smaltata, gres porcellanato o pietre naturali; le superfici di conseguenza non si macchiano e lo stesso dicasi per il piano lavoro, a sua volta costituito da una lastra di vetro extra-light di spessore 12 mm colorata e sottoposta a trattamento di tempra powertech che la rende anche idrorepellente e resistente agli urti.

Anche la cucina Laura è disponibile nella versione lineare, a isola e con penisola. L’isola e la penisola possono essere utilizzati come piani lavoro/cottura oppure come banconi snack.

Prezzo, foto e descrizione della cucina Lube Pantheon

Pantheon: una cucina che si chiama così, non può che essere lussuosa, imponente, ricca di dettagli curatissimi. La cucina classica Pantheon di Lube è in stile Royal ed è la proposta per i più esigenti, che vogliono il massimo e allo stesso tempo hanno a disposizione ampi spazi.

Tutte le parti strutturali sono realizzate in massello di frassino; le ante di serie sono in vetro satinato ma è anche possibile richiederle in vetro antico “F” con telaio con inglesina. Per quanto riguarda le finiture, si sceglie fra decapè argento, decapè oro, decapè grigio e decapè bianco.

Il piano lavoro della cucina Pantheon è in laminato, le mensole sono nobilitate o impiallacciate. Come avviene per tutte le cucine Lube, anche in questo caso le possibilità di personalizzazione sono tante. Ogni composizione può davvero diventare unica.

Scopri il prezzo della cucina Veronica di Lube

Concludiamo questa carrellata sulle cucine Lube con un’altra proposta della collezione classica: Veronica. La cucina Veronica di Lube è realizzata in legno massello nonché caratterizzata da tinte tenui ed estremamente raffinate. Le composizioni sono diverse; in generale, fra le peculiarità di Veronica troviamo la maniglia in finitura argento antico e il top piastrellato serie Sassi del Piave.

E ancora, il top in agglomerato marmo Napoleon Brown, l’anta in Frassino Argilla Decapè Grigio con dettagli Sassi del Piave, il top in Marmo Black Cosmic. I materiali utilizzati sono di primo livello, la complessità compositiva è una scelta precisa.

Di ispirazione artigianale, la cucina Veronica di Lube si fa notare. Non è semplice, anzi è l’esatto contrario delle cucine iper essenziali che tanto vanno di bene. Ma non fatevi trarre in inganno, perché tutti i meccanismi e i sistemi sono frutto dell’ingegno contemporaneo. Il costo medio? 9-10.000 euro.

Naviga per: