Idee, esempi e foto per una cucina color tortora

Perché scegliere il color tortora per la cucina

Il color tortora piace sempre di più. Perché è caldo e neutro, estremamente versatile in virtù anche delle sue infinite sfumature. Questi sono i principali motivi per cui riscuote crescenti consensi e si rivela perfetto anche per la cucina. Ma ce ne sono altri.

Sikkens, brand leader a livello mondiale per quanto riguarda lo studio del colore e la decorazione di interni, ha eletto il Brave Ground nuance del 2021. Si tratta di una delle tante declinazioni del tortora, appunto, e riflette “la forza che possiamo trarre dalla natura, il nostro crescente desiderio di allinearci ai bisogni del Pianeta con lo sguardo rivolto al futuro”.

Come sostanzialmente tutte le altre, esercita un effetto rilassante e al contempo invita a riconnettersi con le cose semplici, a creare una nuova armonia anche attraversando un cambiamento: un messaggio che, in un tempo reso così duro e complesso dall’emergenza sanitaria Covid-19, appare più forte e contestualizzato che mai.

La nostra casa è un rifugio e deve, per molti versi, essere reinventata. Per accoglierci meglio, darci conforto e infondere sicurezza. La cucina è il suo cuore pulsante. E il color tortora diventa una potente marcia in più. In foto, Obliqua di Ernestomeda.

Quale materiale per il top

Sono diversi i materiali che si rivelano adatti al top di una cucina color tortora. Al primo posto mettiamo il marmo, perché con le sue venature uniche si abbina a qualsiasi nuance della tonalità principale, dona un senso di maggiore movimento e aggiunge un tocco di originalità, personalizzazione. Da promuovere anche il granito, senza dubbio.

E ancora, semaforo verde anche per il laminato, in virtù delle infinite colorazioni e finiture disponibili nonché dell’ottimo livello qualitativo, e per il fenix, materiale innovativo e performante che risulta estremamente piacevole al tatto e regala ulteriore calore all’ambiente.

Il gres e la ceramica sono altre opzioni vincenti, grazie al loro impatto estetico e alla loro funzionalità, e lo stesso dicasi per i top in vetro e in quarzo. Non sembra molto adatto invece l’acciaio inox, non per una questione qualitativa (perché da quel punto di vista non c’è nulla da dire) ma per il risultato visivo. D’altra parte, al di là dei consigli devono prevalere i gusti personali. In foto, una cucina della gamma Residence by Porcelanosa.

Abbinamenti e colori se la cucina tortora è aperta sul soggiorno

Il tortora è un colore neutro, il che si traduce nella possibilità di creare diversi abbinamenti vincenti. Se la cucina è aperta sul living, andando più nel particolare, i connubi più interessanti e armoniosi sono quelli con il bianco, il nero e con le tonalità più vicine al tortora nella scala dei colori. Quali? Le seguenti:

  • Il grigio.
  • Il marrone.
  • Il beige.
  • Il crema.
Vorreste osare di più, introdurre note di colore più decise? Via libera, allora, per il rosso, l’arancione, il giallo ma anche il blu, il lilla e il glicine. Consigliamo, d’altra parte, di non eccedere. Fate in modo che la presenza di queste tonalità accese sia piuttosto ridotta, ché tanto non passerà di certo inosservata.

Potrebbe concretizzarsi nel rivestimento del divano o delle poltrone, nel tappeto, negli sgabelli dell’eventuale isola oppure – perché no – in qualche pensile.

Tre bellissime cucine color tortora

Vogliamo adesso mostrarvi tre splendide cucine color tortora. La prima appartiene alla collezione Creativa di Lube, è una composizione con isola molto ampia e caratterizzata da una notevole capacità contenitiva. Gli elementi laccati nei toni del tortora sono ravvivati, nonché messi in risalto dai pensili orizzontali, anch’essi laccati, color verde mare. Le ante sono prive di maniglie e notate il tavolo che funge quasi da appendice dell’isola.

Abbiamo poi una cucina della gamma Rewind di Stosa: le basi e i pensili sono in polmerico tortora opaco, la base con cassetto e il cesto sono in polimerico rovere tibet e tortora opaco, le colonne sono in polimerico rovere tibet. Anche in questo caso, la presenza di una seconda tonalità valorizza l’insieme e rende l’ambiente più dinamico.

Infine la cucina di design Shape di Poliform: l’isola con cassetti e le imponenti colonne sono in laccato lucido tortora, il top con invaso è in marmo lucido Emperador Extra Dark, il tavolo snack rotondo è in legno di rovere. Le maniglie integrate sono in laccato metallico bronzo. Una cucina ultramoderna e anche lussuosa.

Naviga per: